È la Lega il partito delle tasse

È la Lega il partito delle tasse

di Bruno Samaden Superba l’entrata a gamba tesa di Franco Ambrosetti sulla Legge sulle Imprese Artigianali e sul relativo albo, la cui iscrizione obbligatoria è stata bollata, in un’intervista a “Il Caffè”, come “una nuova tassa”. Noi per primi, il 22 febbraio, abbiamo spiegato le incongruenze e i pericoli della legge voluta dal leghista Claudio Zali (http://gas.social/2016/02/22/ahi-ahi-signora-lia/), portando testimonianze di un umore che è sempre più diffuso e sempre meno felice di questo provvedimento protezionista…

Leggi tutto

Ti aumentano le tasse…

Ti aumentano le tasse…

di Marco Cagnotti …e non ti spiegano perché: in poche parole, ecco l’aumento dei premi di cassa malati. A cosa serve lo Stato? A fornire ai cittadini i servizi essenziali: sicurezza, giustizia, istruzione… e anche sanità. Come si finanzia lo Stato? Con il fisco: imposte e tasse. Tu paghi le imposte, con un’aliquota crescente con il reddito, e con quei soldi lo Stato ci paga gli stipendi dei poliziotti, dei magistrati, dei docenti, insieme a…

Leggi tutto

Non chiamatele…

Non chiamatele…

della Redazione Non chiamatela “tassa sul sacco”. Chiamatela piuttosto “contributo per lo smaltimento ecologico dei rifiuti”. Non chiamatela “tassa sui parcheggi”. Chiamatela invece “misura per l’incentivo alla riduzione dell’occupazione territoriale da parte dei veicoli”. Non chiamatelo “aumento del moltiplicatore”. Chiamatelo semmai “diminuzione dello sgravio potenziale”. Non chiamatelo “sgravio fiscale”. Chiamatelo piuttosto “misura atta a impedire un prelievo eccessivo del contributo individuale alla collettività”. Ma, soprattutto, non chiamatele “facce da culo”.

Leggi tutto

A proposito di fuchi e di Lugano

A proposito di fuchi e di Lugano

di Aspasia La città di Lugano, come la cicala a inverno incipiente, bussa alla porta del Cantone e gli chiede 30 milioni di sconto in tre anni sul contributo di livellamento. Al di là della disparità di trattamento con gli altri Comuni che versano, al di là del fatto che aumentando un po’ il moltiplicatore (oggi all’80%) il problema sarebbe risolto, proponiamo qui di seguito un dato eloquente sulla politica praticata dal PLR e dalla…

Leggi tutto

20 minuti di globalista

20 minuti di globalista

di Ruben Notari “Il benessere ha reso gli Svizzeri pigri”, commenta severo un globalista scandinavo oggi sul “20 minuti”. Riflessione che ci sta. Anzi, è auspicabile che il benessere ci porti a una vita più comoda e meno stressante. Cosa che purtroppo non sembra stia avvenendo per tutti e nemmeno per la maggioranza. Ma andiamo a vedere quanto sudore ha versato il nostro $uperri€€o residente a Zugo: “I miei genitori avevano un’azienda tessile nel mio…

Leggi tutto

Le tasse di Lugano le pagheranno gli altri?

Le tasse di Lugano le pagheranno gli altri?

di Markus Zommerman Sono assolutamente certo che, se io adesso vi dicessi “Puttanazza, mi sono arrivate le tasse! Non ho messo via niente e non ho più soldi, dunque chiamerò in Cantone e chiederò uno sconto del 30% per i prossimi anni”, tutti voi mi mandereste ‘affanculo. E avreste ragione. Sarebbe facile per voi rispondermi che dovevo pensarci prima, che dovevo risparmiare e che dovevo sapere che sarebbe arrivata la crisi. Me l’avevate anche detto….

Leggi tutto

Gli indovini di via Monte Boglia e la burla delle finanze malandate

Gli indovini di via Monte Boglia e la burla delle finanze malandate

di Markus Zommermann Via Monte Boglia, Lugano, 27 giugno 2010. Giuliano Bignasca e Lorenzo Quadri si svegliano di buon mattino e propongono l’abbassamento del moltiplicatore della Città del 5%. Per i due Municipali si tratta, citiamo testualmente, di “una scelta doverosa alla luce del buon andamento delle finanze pubbliche”. Un buon andamento che, sempre citando i due leghisti, “si tenta di mascherare artificiosamente”. Eh sì, ci avevano proprio azzeccato. Secondo loro i problemi finanziari erano…

Leggi tutto