Bravo Bazzi, bel tentativo

Bravo Bazzi, bel tentativo

È durata poco l’uscita in cortile di Marco Bazzi, che in un articolo su Caverzasio e le sue disavventure aveva tentato di stigmatizzare la macchina del fango che aveva colpito il capogruppo leghista. Noi avevamo ripreso l’articolo di Bazzi, facendo notare che la macchina del fango è in atto da 25 anni e di solito spruzza letame praticamente da una sola direzione. Bazzi, in un guizzo di coraggio, aveva scritto:  “Tutti noi, cittadini, blogger, utenti…

Leggi tutto

“Bisogna prendere posizione con fermezza”

“Bisogna prendere posizione con fermezza”

Ha dell’inverosimile, eppure nel 2017 si riescono ancora a leggere propositi che davvero lasciano senza parole. Pubblicazioni che non provengono da leoni da tastiera, ma da parlamentari che siedono in Gran Consiglio, da cui, sic, bisognerebbe aspettarsi un certo spessore. Che dire, se non che il condizionale sia d’obbligo. Le esternazioni di Germano Mattei fanno male e il suo goffo tentativo di “scuse” ancora di più. All’alba del 2017 si parla ancora di “valori intoccabili”,…

Leggi tutto

Lettera aperta al lettore del Corriere

Lettera aperta al lettore del Corriere

Caro lettore del Corriere del Ticino, potrà sembrarti che ce l’abbiamo con Marcello Foa, amministratore delegato del tuo giornale preferito, ed è in effetti così. Dovresti però domandarti, ad esempio, perché non ce l’abbiamo con Fabio Pontiggia, uomo altrettanto di destra e direttore del giornale. Ti spiego, è semplice: il tuo direttore è, al saldo delle sue idee, una persona che ha un senso della deontologia. Pur essendo di destra è un giornalista serio, un…

Leggi tutto

Galeazzi e Filippini, abbiate pietà…

Galeazzi e Filippini, abbiate pietà…

Sarebbe divertente se non fosse esasperante. Infatti, abbiamo assistito all’ennesima interrogazione sciocca che parte, se non dai soliti noti, da lì vicino. Galeazzi, Filippini, Pamini e Morisoli, UDC e Area Liberale, chiedono al Consiglio di Stato, quanto spende la magistratura per le traduzioni. Fatichiamo a capire qual è il concetto alla base. Riuscire a farsi dire che la magistratura traduce tanto e allora ci sono tanti stranieri che delinquono? Chiedere che la magistratura smetta di…

Leggi tutto

“Mamma mia che andazzo qui a Monteceneri”

“Mamma mia che andazzo qui a Monteceneri”

Mamma mia che andazzo qui a Monteceneri, intollerabili certi paragoni! Questi sono i “veri dilemmi” del Ticino e della Svizzera stessa ossia, dove collocare questi poveri disgraziati NEM, acronimo che sta per Non Entrata in Materia per i rifugiati, gli ultimissimi, quelli in attesa di rimpatrio. Di altri problemi ben più gravi che assillano il nostro sfigato cantone, come il continuo l’attacco allo stato sociale o alle nostre pensioni AVS da parte dei potenti. Chissenefrega!…

Leggi tutto

Quadri dà lezioni al PPD

Quadri dà lezioni al PPD

Eccezionale la faccia di bronzo del codino più amato del Ticino. Lorenzo Quadri, in un suo recente post, se la prende col PPD in seguito alla storia del candidato al consiglio comunale alle elezioni del 2013. L’uomo, come scritto dai giornali, era in odore di radicalizzazione islamica, essendo coinvolto nell’inchiesta su Argo 1 che aveva portato anche alla scoperta di un reclutatore del’islam radicale, ed era candidato del PPD, caldeggiato pure da Beltraminelli. Quadri, in…

Leggi tutto

Scuola pubblica, tra avversari e incontenibili appetiti

Scuola pubblica, tra avversari e incontenibili appetiti

Dall’odierno scambio di opinioni tra Angelica Lepori (sul CdT) e Manuele Bertoli (sul blog ripreso dai media online) emerge chiara una realtà degna di riflessione. La riforma della scuola ticinese non sembra affatto essere messa in pericolo da quelli che, notoriamente e ideologicamente, sono contrari al miglioramento della scuola pubblica e vorrebbero piuttosto reintrodurre concetti di vecchio stampo: l’inconsistenza dei loro argomenti appare evidente. Il concreto rischio attuale è piuttosto dato dal mancato sostegno alla…

Leggi tutto

I problemi del Ticino? Solo melma

I problemi del Ticino? Solo melma

Il potenziale del Ticino è davvero infinito, mi si passi l’iperbole, ed è lenito da una classe politica bene al di sotto delle attese oltre che da un’innata e masochistica predisposizione a concentrarsi sul futile. In più, negli ultimi mesi, si è diffusa la concreta convinzione che i politici e la magistratura possano agire in una specie di zona franca, non pagando i propri errori e scaricando le proprie responsabilità, incontrando peraltro il favore della…

Leggi tutto

Meno arroganza, più furbizia

Meno arroganza, più furbizia

In politica – arte del possibile e scienza del relativo per Otto von Bismarck, professione più antica del mondo per Ronald Reagan, sangue e merda per Rino Formica – è tutto concesso a un leader, tranne due cose: il non capire dove tiri il vento e l’arroganza. Perché sennò, presto o tardi, si scivola. Non sappiamo se Bixio Caprara scivolerà presto, gli auguriamo di no. Non sappiamo nemmeno se Ignazio Cassis tra un mese diventerà…

Leggi tutto
1 2 3 4 5 48