A chi conviene l’iniziativa sull’oro?

Di

20141023giuseppez

di Giuseppe Z.

faccinaGASgiuseppezConsiderando la colossale quantità di oro posseduta dalla Banca Nazionale e guardando l’oscillazione delle quotazioni dell’oro di questi giorni, potremmo quasi pensare che lanciare quest’iniziativa serviva a qualcuno per fare qualche speculazione. Si sapeva infatti che ci sarebbero stati dei rumor sulla piazza finanziaria globale a causa dell’imminente votazione. Sarebbe interessante sapere chi sta veramente dietro a questa votazione, oltre agli iniziativisti.

La cosa assurda dell’iniziativa è che considera l’oro un valore stabile. Ma li avete visti i grafici? Quello qua sopra (preso da qui) prende in considerazione solo gli ultimi cinque anni: bella stabilità! Oltretutto legarsi all’oro non lascia la libertà alla politica e ai direttori delle banche centrali di reagire in modo efficace alle crisi economiche. A chi serve, insomma? Evidentemente ai soliti noti, che comunque diversificano i propri patrimoni: mica sono pazzi, loro, a basare tutto sull’oro…

Gli iniziativisti puntano sull’ideologia liberista. Un’ideologia vecchia, incivile e fallimentare (la crisi del 2008 non ha insegnato niente, evidentemente). Inoltre il sistema aureo è stato introdotto e tolto tante volte, e guarda caso ogni volta che veniva introdotto si scopriva che è catastrofico.
Ma attenzione: in qualche occasione è stato tolto per aumentare le spese di guerra! Sappiamo tutti benissimo che sono proprio gli amichetti dei liberisti a essere i primi guerrafondai.

Insomma, se la suonano e se la cantano. Stavolta però non ci fregano: sarà il caso di affossare per bene quest’iniziativa assurda.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!