Ex amici

Di

20141016scarinci

di Jacopo Scarinci

faccinaGASscarinciSul “Corriere del Ticino” di oggi spicca un’intervista al presidente dell’UDC-Ticino, Gabriele Pinoja. Che non le manda a dire ai suoi (ex?) amici Leghisti.

Prende la mira e colpisce, Pinoja, accusando la Lega sia di non aver dato all’UDC un “ritorno” dopo l’appoggio democentrista alle Cantonali del 2011 sia di aver fatto passare il messaggio che per sostenere le istanze dell’UDC fosse sufficiente votare la Lega dei Ticinesi, ché tanto era lo stesso. Evidentemente quattro anni dopo (che tempismo!) Pinoja ha capito di aver fatto i conti senza l’oste, se arriva ad affermare che i Consiglieri di Stato leghisti “non facevano opposizione” mentre Attilio Bignasca addirittura non andava d’accordo con i suoi granconsiglieri.

La campagna elettorale sta entrando nel vivo e le bordate alla Lega mettono in chiaro come, finito lo champagne stappato il 9 febbraio, la situazione a Destra nel nostro Cantone sia tutto tranne che definita. Pinoja pone come obiettivo della nuova alleanza di Destra UDC-AL-UDF il raddoppio in Gran Consiglio e fa capire come questo obiettivo sia perseguibile anche cannoneggiando a mezzo stampa Gobbi e Zali, affermando che il primo esegue gli ordini di Laura Sadis piazzando i radar e il secondo si è inventato la tassa sui grandi generatori di traffico.

Visto il caos che alberga nella Destra ticinese, la Sinistra ha un’ottima occasione per spiegare le proprie proposte senza dissidi in casa, con coerenza e forza, dimostrando come un’alternativa per questo Cantone sia davvero possibile.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!