Tanto fango

Pubblicità

Di

20141024veraconforti

di Pepita Vera Conforti

faccinaGASveraconfortiPer chi si fosse perso anche le puntate di domenica 19 ottobre…

Brigitte sventa il tentativo dei potenti dell’economia danese di boicottare il progetto di legge sulle quote di equa rappresentanza nei Consigli di Amministrazione nelle imprese quotate in Borsa. Poi resiste alle pressioni del presidente di una giovane repubblica che ha uno stile di leadership tanto tanto simile a quella di Putin.

Se fai politica porta gli stivali: c’è tanto fango.

  1. A volte ci si deve sporcare le mani perché spezzare i circoli del potere economico e politico ha un prezzo. L’abilità sta nel trovare una soluzione che non faccia perdere la faccia a chi cede per primo e avere buona merce di scambio. Ma, se poi non la capiscono neppure così, bisogna pur mettere in campo azioni più vincolanti, come sta finalmente facendo il Consiglio Federale per diminuire le disparità salariali tra uomini e donne.
  2. “Nessuna azienda nomina i consiglieri in questo modo, l’occasione giusta arriva per tutti”: in effetti si vede bene anche in Svizzera quante sono le donne nei Consigli di Amministrazione. L’autoregolamentazione volontaria neppure in quest’ambito funziona.
  3. Se hai un passato da attivista sarai ancora indicata come “vecchio rottame del femminismo”, ma tu va’ dritta per la tua strada.
  4. Le donne non sono né sante né puttane. Si appassionano, hanno ambizioni, sbagliano e litigano. E allora?
  5. “C’è un posto speciale all’inferno, per le donne che non aiutano le altre donne”, diceva Madeleine Albright (già segretaria di Stato degli Stati Uniti), quindi non stupitevi che, nella serie femminista Borgen (si può dire?), Brigitte promuova politiche a favore delle donne.
  6. Chissà perché una brava giornalista in odor di femminismo non può intervistare una ministra, mentre per un cretino non c’è problema (anche se sbava).
  7. Nessuno sconto se sei una donna. Non ci si può permettere cedimenti senza compromettere il genere. “Non sono l’unica ad averlo fatto, centinaia di uomini hanno falsificato i propri titoli per arrivare”, si difende la ministra dell’economia appena silurata. “Io non ho bisogno di un uomo incapace ma di una donna competente”.
  8. Ahi ahi, il potere incrina le relazioni, specialmente se fai perdere un sacco di soldi a tuo marito per evitare conflitti d’interesse: “Anch’io amo mia moglie, ma non sono sicuro di amare il primo ministro”.
  9. Se tuo figlio se la fa ancora addosso, non c’è scampo: è colpa tua perché non passi abbastanza tempo con lui. Questo vale solo se sei donna, perché a un uomo non viene chiesto di conciliare.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!