Attacchi influen-Zali

Pubblicità

Di

20141119redazione

di Aspasia

faccinaGASaspasiaChi ricorda l’inno berlusconiano “Meno male che Silvio c’è!”? Nel nostro piccolo, da un po’ abbiamo “Meno male che Claudio c’è!”.

Sì, Claudio c’è. È dappertutto. È talmente ubiquo che si sospetta l’esistenza di sosia, come per Saddam. Eccolo che taglia un nastro in un fotone a tre colonne nella pagina di cronaca di Biasca, volti la pagina e rieccolo in un altro fotone a tre colonne mentre ispeziona con Oberle il Lago Maggiore, vai più avanti ed ecco una pagina intera di intervista per il Mendrisiotto. Sì, sì, Claudio c’è. È qua ed è là, è su ed è giù. È in diagonale e di traverso. Claudio c’è, sempre e ovunque. Da quando è arrivato in Governo, non perde una seduta di Parlamento. C’è, c’è. C’è sempre.

Solo che nel dibattito fiume sui trasporti pubblici gratuiti per i giovani, quando gli è toccato esprimere la posizione del governo, ha sussurrato una frase (“Se passa troveremo i soldi, il resto l’ho detto in Gestione”) che ha fatto incazzare tutti. E a ragione. “Du jamais vu”, dicono i Francesi. Che senso ha esserci sempre e dovunque, se quando ti tocca parlare fai come la scimmietta? Obtorto collo, il presidente Bertoli ha dovuto metterci una pezza.

Ma com’è che Zali tace? Non era dappertutto, dalle radio a fare il metallaro, fino alle foto di gruppo con i pensionati della Cantonale, scippando l’immagine al collega (uno dei suoi colpi Gobbi)? Com’è che Zali stavolta non c’è? Ha perso la voce? Attacchi influen-Zali di stagione?

Qualcuno penserà che, se questi sono i governanti, è meglio governarci da soli.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!