Il mondo è (sempre stato) in movimento

Pubblicità

Di

20141110scarinci

di Jacopo Scarinci

faccinaGASscarinciSuccede che dopo mesi, anni di martellamento sull’immigrazione da parte di una Destra più o meno xenofoba e di un ecologista in disperata ricerca di identità, ieri pomeriggio viene pubblicato uno studio dal titolo “Decoding Global Talent” di JobCloud. Che, con dati analizzati da “The Boston Consulting Group” e da “The Network”, afferma che il 77% degli Svizzeri interpellati è pronto a emigrare in cerca di nuove sfide e di arricchimento personale.

Sorprende che le motivazioni portate da questo 77% siano, soprattutto, la scoperta di nuove culture e le strutture all’avanguardia riconosciute ai Paesi e alle regioni dove emigrerebbero più volentieri, ovvero Stati Uniti, Canada, Germania, Europa del Nord, Australia. Ma come, noi non eravamo i più belli, invasi quotidianamente da chiunque appunto perché eravamo i più belli?

Certo, la Svizzera è un Paese riconosciuto come leader in diversi campi. Ma questo sondaggio spiega altro, cioè l’evoluzione del mondo e della società. A poche settimane dal 2015 è impensabile costruire steccati, negare evidenze, contingentare dicendo “tu sì, tu no”. L’immigrazione e di conseguenza l’emigrazione sono fenomeni storici e sociali che si ripetono dalla Preistoria, ogni volta per motivi diversi.

Il 77% degli Svizzeri si dice pronto a far la valigia ed emigrare. Non è un 77% di traditori della causa elvetica: è semplicemente un gruppo di persone che ha capito come giri il mondo oggi. C’è da prendere atto di questa realtà, capirla, gestirla senza chiudersi, capendo che lo scambio sociale, culturale e lavorativo è presente in ogni angolo del pianeta. E non è una cosa brutta.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!