L’ecomostro

Di

20141031rosaspina

di Rosaspina

faccinaGASrosaspinaGli abitanti di Mendrisio sono i più insoddisfatti della Svizzera: questo risulta da un sondaggio di Nextsuisse.  Certo che se dovessimo pensare agli ecomostri – nella Top Ten metterei l’edificio in costruzione in zona Cercera – altro che  brividi nella schiena. Tanto che abbiamo deciso di aprire una bacheca specifica su Pinterest.

Del Magnifico Borgo, decantato con tanta nostalgia dalla maggioranza dei notabili politici che fin qui hanno governato e ancora governano, nemmeno l’ombra.

Accecante come la luce del sole, invece, la devastazione della zona di San Martino, martoriata da una pianificazione perlomeno disinvolta e infestata da posteggi che servono anche la Città della Volpe. Per non parlare del mega autosilo per servire di nuovo il Tarchini, annesso alla stazione FFS di San Martino.

Per una città che si vanta di avere sul proprio suolo l’Accademia di architettura, aiutoooo! Siamo messi malissimo. E come si possano dare certi permessi di costruzione – su questo punto l’Ufficio tecnico di Mendrisio appare sempre più come un inquietante e drammatico buco nero – è un altro vero mistero. Forse nemmeno un pool investigativo come Miss Marple, Agatha Christie e la Signora in Giallo – che pure di esperienza, vista l’età, ne hanno – riuscirebber a cavare un ragno dal buco, tanto gli intrecci di interessi sono fitti come insidiose ragnatele.

Tornando all’ecomostro, al primo piano sul podio – e vi assicuro che la lotta è molto ardua –  c’è da sperare che dalla rampa per accedere al posteggio al piano superiore nessuna auto faccia un salto nel vuoto, perché cadrebbe in testa ai poveri pedoni che si sono visti sciogliere come neve al sole il marciapiede sottostante.

Infine, un trio di postille…

  • Nextsuisse è progetto condotto da Next Network su mandato di Economiesuisse. Che non è una combriccola di Rossi faziosi che in realtà si battono per salvare il salvabile: Villa Argentina e Valera, per citare solo due simboli di resistenza a Mendrisio.
  • Nextsuisse è un sondaggio che parte davvero dal basso. E non si arrabbi il sindaco di Mendrisio, Carlo Croci, secondo cui “questo tipo di sondaggio non è rappresentativo”. La voce della popolazione andrebbe ascoltata proprio quando dà un tantino fastidio…
  • Mal comune, mezzo gaudio? Dal sondaggio risulta che anche Agno e Stabio sono finite in fondo alla classifica. Lugano, Locarno, Chiasso e Bellinzona si trovano tra le ultime 20 posizioni. Il Ticino dovrebbe ripensare la gestione del proprio territorio? Mi sa di sì.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!