Cronaca di un pomeriggio di risate e popcorn

Pubblicità

Di

20141130scarinci

di Jacopo Scarinci

faccinaGASscarinciSì, votazione importante, percentuali alte, pericolo di ritorno alla pastorizia scampato. Ma il vero show è iniziato a risultati acquisiti.

Il primo a dare il La allo spettacolo è stato uno spericolato Attilio Bignasca. Il Nostro si è affrettato a dire da una parte che Ecopop era troppo estrema e pericolosa per il Ticino, dall’altra che se il Consiglio federale avesse formulato la proposta sull’imposizione dei frontalieri qualche giorno prima nel nostro Cantone ci sarebbero stati molti più Sì. Risate a profusione ripensando a tutti quelli che sui social per settimane l’hanno menata da veri esperti di geopolitica su ecologia, sovrappopolazione, cemento, bla bla bla.

A proposito di Facebook, la bacheca di Sergio Savoia è una fucina di studi antropologici. Sotto il commento alla votazione, per quel che conta anche personalmente abbastanza condivisibile fino alla solita esondazione sul 9 febbraio, il suo elettorato di riferimento (e sarebbe ora di farsi due domande) è riuscito a scrivere di tutto. C’è chi se l’è presa con il Consiglio federale (?), chi ha accusato di brogli (??) come in Italia (???), chi ha confuso la prima proiezione di Longchamp delle 12 e 30 con il risultato finale e quindi prova di brogli (????). Sublime.

Menzione finale per Lorenzo Quadri. Mi giravano le palle perché la trasmissione su Rete Uno che lo vedeva come ospite aveva interrotto la radiocronaca della partita di ieri pomeriggio, ma almeno il suo “Ecopop era piena di falle e manchevolezze” ha migliorato il mio umore.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!