Diffamazione?

Pubblicità

Di

20141218giuseppez

di Giuseppez Z.

faccinaGASgiuseppezL’Assea sostiene che il ministro Zali rasenta la diffamazione, quando dice che i deputati di PPD, PLRT e UDC sono dei soldatini delle aziende della grande distribuzione, che non vogliono essere tassate. A Destra litigano, insomma.

Facciamo così: chiediamo alle autorità del nostro Stato di aprire due fascicoli per fugare tutti i dubbi. Lasciamo che i giudici decidano se c’è stata diffamazione. Ma lasciamo pure che qualcuno controlli, in trasparenza, se ci sono stati sostegni elettorali ai partiti storici da parte delle aziende della grande distribuzione. Perché, ricordiamolo, a sostenerlo non sono stati Tizio o Caio al bar, ma un ministro di questo Cantone, per 20 anni magistrato. E mentre lo diceva i responsabili di Assea lo osservavano dall’alto della sala del Parlamento.

Controllare queste due cose sarebbe la cosa più facile per tutti, per la certezza del diritto e per la democrazia di questo Cantone.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!