Facebook, o “un bel tacer non fu mai scritto”

Pubblicità

Di

20141215scarinci

di Jacopo Scarinci

faccinaGASscarinciIo non so niente di fisica o di ingegneria e non ne parlo: semplice. Perché uno dovrebbe parlare solo di cose che padroneggia, che conosce, che ha studiato. Eppure va sempre più di moda parlare di politica: fa figo, crea seguito, soprattutto in queste cloache che sono i social network. Il problema è che lo fa chiunque. È come se io parlassi di fisica o di ingegneria: risulterei ridicolo. E questi “chiunque” si rendono ridicoli pur credendosi Kennedy.

La politica si occupa della nostra vita di tutti i giorni, dicono, quindi bisogna parlarne. Errore. Non si trovano sulle bacheche dibattiti sulla fisica o sull’ingegneria, che pure si occupano della nostra vita anche più della politica, perché ne parla solo chi può permetterselo, per fortuna. Come dovrebbe essere con la politica. Eppure si trovano cumuli di cazzate scritti da chi non sembra avere nemmeno la licenza media.

Non è obbligatorio parlare di politica. Anzi, alle volte non è proprio obbligatorio parlare. Perché, se una volta c’era lo scemo di turno che arrivava al bar, diceva le sue idiozie e veniva preso per il culo, ora la differenza è che le stesse idiozie in Rete diventano virali, col relativo delirio da fungo allucinogeno che segue.

Io mi farei anche i fatti miei: in fondo le miserie umane hanno un lato tragicomico veramente gustoso. Ma il fatto è che questa gente vota. Esattamente come me. E questa gente scrivendo idiozie senza averne titolo ne influenza altra, di gente che vota.

Poi, certo, parliamo di crisi della politica…

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!