L’indignazione del ratto

Pubblicità

Di

20141201mordasini

di Corrado Mordasini

faccinaGASmordasiniSu una cosa Michel Ferrise ha ragione. Pubblicare immagini di disordini in Africa, probabilmente qualche guerra civile nella povera martoriato continente, parlando dei problemi con gli asilanti a Losone è vergognoso. Vergognoso perché i “giornalisti” del mattinonline in realtà non danno neanche più notizie: approfittano solo di qualunque sciocchezza capiti per vendere le loro tesi malate e contorte. E allora un Africano che si fa una canna o un pakistano che fa pipì contro un albero servono a fomentare odio e paura tra la popolazione. Che poi la foto relativa al centro asilanti di Losone sia completamente fuorviante poco importa.

Ma questi sono i metodi di questa gentaglia, si sa. Alla fine, a furia di sentire questo sbraitare odioso e pieno di rabbia, non siamo più nemmeno noi in grado di capire cosa in realtà succeda a Losone e cioè se ci sono davvero dei problemi o se qualche caso isolato non venga ingigantito a dismisura per tirare acqua torbida al proprio mulino.

C’è però un altro punto che mi preme. Anni fa fui in disaccordo profondo con Michel Ferrise e scrissi anche una lettera ai giornali, come collega, visto che Ferrise ha un’agenzia pubblicitaria. Gli dissi che il nostro mestiere è vendere e compiacere il cliente ma che un minimo di deontologia e di etica professionale ci dovrebbero sempre essere.

Ferrise è stato il creativo che ha ideato la famigerata campagna UDC “Balairatt”, facendo apparire i lavoratori stranieri come ratti che mangiavano il formaggio svizzero. Una campagna di odio xenofobo che ebbe eco, per la gioia di Rusconi, allora presidente dell’UDC, anche oltre i nostri confini.

Che oggi Ferrise, ideatore di una campagna di odio, se la prenda con la Lega che ne fa un’altra è perlomeno curioso. A Ferrise però vorrei dire che almeno quelli del mattinonoline ci credono. Nella loro distorta e fobica mentalità, hanno i loro squallidi motivi per detestare stranieri e asilanti. Tu, Ferrise, lo hai fatto solo per soldi. Chi di voi è il migliore?

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!