Oltre al danno, il Cattaneo

Pubblicità

Di

20150116Scarinci1

di Jacopo Scarinci

faccinaGASscarinciNon pago del benservito con cui ha licenziato in tronco Laura Sadis, dei casini con la lista per il Consiglio di Stato, della sezione di Lugano a un passo dalla guerra civile, Rocco Cattaneo si è reso protagonista di un momento di altissima comicità involontaria.

L’”Ora subito al voto”, con cui il Presidente del PLRT ha suonato la carica per far votare già l’8 marzo il referendum contro gli ecoincentivi promosso dai giovanotti in Burberry e Gucci del suo partito e i loro pari età dell’UDC, suona ridicolo se non proprio fuori posto. Basti pensare semplicemente al trattamento riservato dai suoi parlamentari all’iniziativa popolare “Basta con il dumping salariale in Ticino”, depositata con tanto di 7’570 firme alla Cancelleria l’11 ottobre 2011.

Non conosciamo ufficialmente i motivi per i quali i parlamentari del PLRT abbiano contribuito ad affossare una giusta iniziativa a favore del nostro mercato del lavoro, ma guardando al comportamento tenuto in questi giorni dal loro Presidente verrebbe da tirar fuori il sempreverde Giulio Andreotti e il suo “A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si prende”.

Da Cattaneo, dopo lo tsunami provocato dalla scelta della BNS e soprattutto dopo aver sentito pochi giorni prima Pini affermare con veemenza che l’anima radicale c’è e lotta insieme a noi, ci si sarebbe aspettati una spinta all’iniziativa sul lavoro. Invece no. Perché il vero dramma, per il PLRT e i suoi giovanotti, è una tassa che ha l’obiettivo di farci respirare meno merda. Applausi.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!