Le facce come…

Di

20150201crivelli

di Jonathan Crivelli

faccinaGASshevekDio Santo, ma c’è gente che proprio non dovrebbe nemmeno uscire di casa dalla vergogna. E la casa della Lega dovrebbe avere le porte blindate. Ecco infatti l’ennesimo esempio delle loro belle facce come…

Avete in mente il diavolo a quattro che fanno a livello cantonale non appena vedono una qualche cifra, anche solo un decimale, di occupazione di personale straniero nei posti pubblici? E i creduloni che si abbeverano solo alla loro fonte inquinata giù a scrivere a destra e a manca che è uno scandalo. Poi capita che viene a galla il magna magna bignaschesco/chiapparinesco/(s)quadresco di Lugano dove, nell’ambito di un programma per persone in difficoltà, con procedura diretta hanno imbarcato una sfracca di cittadini stranieri invece dei nostri disoccupati. E allora di colpo il 27% di assunzioni di stranieri diventa una cosa normale, tranquilla, senza problemi: così riferisce “il Quotidiano” nel servizio “Lugano risponde” (a 19’15”). “Mi sento politicamente tranquillo”, ha perfino detto davanti ai giornalisti una Lorenzina che non riusciva nemmeno a balbettare, per la tanta melma in cui si trovava.

Tu sarai politicamente tranquillo, ma noi dal ridere politicamente ci pisciamo addosso.

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!