È la democrazia diretta, bellezza!

Pubblicità

Di

 

20150324Scarincidi Jacopo Scarinci

faccinaGASscarinciE vittoria fu: il Gran Consiglio, a sorpresa, ribaltando il parere della Commissione diritti politici, ha dato luce verde all’iniziativa “Salviamo il lavoro in Ticino”. Bene, finalmente.

Colpisce però un assordante silenzio. Neanche una voce a dire: “Ma guarda un po’, sul salario minimo il popolo non si era già espresso? Non lo aveva già bocciato? Perché questi orchi comunisti, mondialisti, dittatoriali più odiosi di Voldemort vogliono farci rivotare?”.

Molti Leghisti, il coordinatore dei Verdi e varia umanità sui social network non hanno mai perso occasione di sbraitare contro il Consiglio federale che, a dir loro, si starebbe facendo beffe della volontà popolare applicando in modo soft l’iniziativa democentrista del 9 febbraio scorso e, perdindirindina, starebbe pianificando un altro voto. Eppure adesso sono tutti entusiasti di mettere nuovamente in votazione il salario minimo: ma tu guarda cosa non fa la primaverile brezza della campagna elettorale!

L’idea di salario minimo contenuta in questa iniziativa è diversa da quella andata in votazione, certo, ma la pariglia è la stessa. Esattamente come, nolenti o volenti, toccherà rivotare in materia di Bilaterali, immigrazione o raddoppio del Gottardo. Esattamente come si è rivotato più volte prima che degli uomini concedessero alle donne il favore, pensate un po’, di poter votare. Si chiama democrazia diretta. E non può piacere solo a giorni alterni.

Le votazioni non sono à la carte, con buona pace di populisti e urlatori.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!