Mal di denti, mal di portafoglio

Pubblicità

Di

20150323cagnotti

di Marco Cagnotti

faccinaGAScagnottiViviamo nel Paese più bello del mondo. Un altro bello così non c’è. Con questo benessere, questi servizi efficienti, questa sicurezza sociale. Non ci sono povertà né violenza. Ti guardi in giro e vedi certe chiaviche di posti che… beh, che te la godi proprio, la Svizzera. Almeno finché non ti viene mal di denti. Se sei povero, chiaro. Ché, se invece sei ricco, per te il problema non esiste. Ma se sei povero…

…ecco, se sei povero son volatili per diabetici. Infatti il dentista costa. E mica poco. E non te lo passa la cassa malati, se ti accontenti dell’assicurazione di base e non ti puoi permettere una costosa complementare. Quindi che fai? Ti tieni il male e zitto. Speri che passi. Ma se non passa? Se non passa, alla fine, con la testa che ti scoppia, dal dentista ci vai comunque. Lui ti cura alla perfezione (perché son bravi, i dentisti svizzeri, eh!) e poi ti manda la fattura. E lì torna il male. Non più ai denti, però.

Un controllo annuale è un’ottima regola per mantenere la bocca in buona salute. In Svizzera però lo fanno solo 2 persone su 3. E gli altri? Molti trascurano i denti per pigrizia. Ma altri non vanno dal dentista perché non se lo possono permettere. La cura dei denti pesa sui costi sanitari di una famiglia per il 20%: in media 450 franchi all’anno a testa. Però molti non li hanno, quei soldi. Sicché niente dentista, né per la prevenzione né per la cura. Poi però, quando cominciano i guai seri, son dolori. In tutti i sensi, perché i disturbi ai denti si trascinano dietro anche altre malattie, come il diabete.

Ma cambiare si può. O, quanto meno, ci si può provare. Infatti c’è una raccolta di firme per chiedere al Cantone l’istituzione di un’assicurazione di base per le cure dentarie, finanziata con lo stesso meccanismo dell’AVS. Non si tratta di rimborsare lo sbiancamento dei sorrisi dei ricchi, ma di fornire i controlli e le cure di base a tutti, non solo a chi se li può permettere. E pure di creare una rete di cliniche dentarie.

Firmala: non ti costa nulla. E ti conviene anche se per te il dentista non è un problema: se sta meglio chi è più povero, spendiamo meno e stiamo meglio tutti.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!