Banana People

Pubblicità

Di

20150422mordasini1

della Redazione

faccinaGASufficialeNulla resterà impunito. Specie il razzismo. Specie il più bieco e volgare. E il più subdolo: quello che con la scusa della satira discrimina e insinua l’inferiorità di qualcuno per il colore della sua pelle o per la sua etnìa. Un esempio: la banana appiccicata addosso ad Antoine Ndombele.

Come si reagisce? Ci sono le leggi, ci sono le querele penali. E va bene. C’è l’indignazione condivisa. E va pure bene. Ma c’è soprattutto lo sberleffo. La replica provocatoria. Il “siamotutti…”. E allora lo abbiamo fatto anche noi.

Con l’hashtag #siamotuttiantoine Corrado Mordasini ha lanciato nei social media la campagna virale “Fotografati anche tu con una banana”. E se la banana non ce l’hai? Chissenefrega. Vanno bene anche un mango o un limone.

Risultato: centinaia di foto postate su Facebook e/o inviate alla nostra redazione. Ne abbiamo selezionate alcune e le abbiamo messe in un album pubblico su Flickr. Godetevele: sono belle facce. Pulite, oneste, divertite, serie, incazzose, indignate, sorridenti, provocatorie, raffinate, volgari. Ma tutte sfanculanti quei coglioni che si sono sentiti autorizzati a sfottere una persona per il colore della sua pelle.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!