Il compitino di Lorenzina

Pubblicità

Di

20150416zommerman

di Markus Zommerman

faccinaGASzommermann16 aprile, Palazzo Civico di Lugano, ore 15.22. Marco Borradori:

“Questo risultato non può essere attribuito a un partito. Tutto il Municipio ha lavorato all’unisono. Tutti i Dicasteri hanno fatto sacrifici e trovato soluzioni. Tutta l’amministrazione ha fatto sacrifici e ha collaborato per migliorare le finanze.”

16 aprile, Via Monte Boglia, ore 15.35. Sfogliando il mattinonline si legge:

“La Lega rimette a posto le finanze di Lugano”.

Che coerenza!

Probabilmente è andata così… Mentre Borradori parlava (passando per il solito Marco Borradori, collegiale e diplomatico), Lorenzo Quadri, seduto a circa 274 centimetri da lui, inviava un messaggio su Whatsapp ai suoi subalterni in via Monte Boglia:

“Chissenefrega di quel che dice Borradori. Scrivete che le finanze le abbiamo risanate noi. Domani si vota.”

Non dice però, Quadri, che se Lugano chiuderà il 2014 con un deficit di 2,8 milioni di franchi è anche e soprattutto perché è stato alzato il moltiplicatore. E non dice neppure, Quadri, che la Lega a Lugano ha vinto perché, prima delle elezioni comunali, aveva promesso che il moltiplicatore non lo avrebbe mai alzato (ma aveva anche promesso che non avrebbe introdotto la tassa sul sacco…).

Già: loro non sono il “partito delle tasse”. Ebbene sì: preso il potere, afferrate le cadreghe, hanno alzato il moltiplicatore.

Ora, a pochi minuti dalle elezioni cantonali, si ergono a paladini del risanamento finanziario della principale città del Cantone. Prima c’era solo e soltanto “grasso che cola”.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!