Oltre l’assurdo

Pubblicità

Di

20150420Scarinci

di Jacopo Scarinci

faccinaGASscarinciÈ molto interessante l’articolo pubblicato dal GAS su socialismo e masochismo, soprattutto nella parte in cui viene avviata una riflessione sul rapporto tra media e coscienze, che qui sarebbe bene sviluppare.

La solita masnada di analfabeti che sta imperversando su internet a deridere la Sinistra e il PS per la “disfatta”, per la “batosta”, per la “sconfitta” elettorale, secondo voi, ha dato un’occhiata di sfuggita alla RSI ieri pomeriggio oppure ha seguito Comune per Comune lo spoglio dei dati per il Consiglio di Stato e il Gran Consiglio? Sempre secondo voi, è gente che ha una minima idea di come funzioni il gioco politico? No: guarda la tele, ascolta due cazzate e si mette a parlare. Aumentando la quantità di cazzate, ovviamente.

Vero: cosa ci sarà mai da aspettarsi da chi passa le proprie giornate a scrivere idiozie su Facebook? Eppure un piccolo sforzo, quello di andare sul sito del Cantone e vedere le differenze di tutti i partiti rispetto al 2011 non sarebbe così immane. Scoprirebbero, questi cervelloni, che la Lega ha perso più del PS, per esempio. E scoprirebbero che in Gran Consiglio i Verdi savoiardi son rimbalzati. Divertente, neh?

Insomma, il gregge è il gregge: non ce la farà mai. Gli potrai parlare di dati, percentuali, flussi, panachage, di tutto quello che vuoi, ma sarà fatica inutile, uno spreco di tempo e fiato. Perché va così: se un Governo a maggioranza relativa leghista assiste immobile all’esplosione del numero di frontalieri alle elezioni seguenti, che succede? Che la Lega mantiene il doppio seggio. E perché? Perché gli elettori non ne possono più dei frontalieri. E la colpa è del PS.

Nemmeno Ionesco e Beckett con il loro teatro dell’assurdo si erano spinti tanto in là.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!