Piagnistei di fine campagna

Pubblicità

Di

20150414Santerre

di Santerre

A Generazione Giovani e al PPD non è andato giù il dibattito della RSI mandato in onda lunedì sera, al punto da scrivere un comunicato stampa nel quale si critica l’emittente di Stato per aver invitato giovani solo di una determinata area politica.

Le accuse lanciate dal partito di Jelmini sono puramente retoriche e campate in aria. Vero: a prendere la parola sono stati soprattutto ragazzi e candidati in Gran Consiglio dell’MpS-PC. Ma occhio: non è che questi baldi e appassionati giovanotti abbiano lanciato l’offensiva al Palazzo d’Inverno conquistando microfoni e ribalta. Hanno parlato semplicemente perché, ogni volta che Reto Ceschi e Max Herber guardavano verso i ragazzi invitati, loro erano gli unici ad avere le palle di prendere un microfono e parlare senza balbettare, dicendo chiaro e tondo quel che pensavano.

A titolo d’esempio… dopo che il primo giovanotto dell’MpS-PC ha parlato, Herber si è girato verso l’altra parte della tribunetta dove erano seduti i ragazzi invitati, cercando un contraltare. Ma è calato un silenzio gelido. Talmente gelido da spingere il conduttore a tornare verso la tribunetta a sinistra. Dove, ovviamente, un altro ragazzo di estrema Sinistra ha parlato.

Ammettiamo che non conosciamo la modalità di invito e l’orientamento di tutti i giovani, visto che ha preso la parola circa la metà di loro. Da quello che si è visto, però, o erano giovani di Sinistra o erano giovani incazzati neri con chiunque.

Farsi due domande, prima di accusare…

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!