Un furto? No, grazie

Pubblicità

Di

20150402Santerre

di Santerre

Il rispetto delle regole in politica è importante, soprattutto quando si prendono decisioni come quella di cui si sono rese protagoniste le maggioranze del Consiglio di Stato e del Gran Consiglio: l’amnistia fiscale appena cassata dal Tribunale federale.

Il ricorso di Pelin Kandemir Bordoli è stato accolto semplicemente perché lamnistia era una schifezza troppo grande da far passare in cavalleria. I cittadini hanno già l’istituto dell’autodenuncia per regolarizzare la propria posizione con il fisco, perciò non c’era alcun bisogno di inventarsi un’amnistia che nei fatti si era rivelata un condono, visto che chi negli anni passati aveva evaso il fisco avrebbe goduto del 70% di sconto sulla somma evasa.

Questo progetto faceva acqua da tutte le parti, a partire dal tanto decantato “fondo per il lavoro” che si sarebbe creato grazie ai proventi del provvedimento fiscale: incostituzionale anche lui, ideato così. Un progetto che però, adesso, potrebbe finalmente partire, dato che grazie all’autodenuncia, più equa e corretta, il Cantone, a partire dal 2010, ha incassato 170 milioni. Soldi che, seguendo le regole, possono sì essere usati per altri scopi. come appunto il contrasto dell’emergenza che sta vivendo il mondo del lavoro.

Già, le regole. Quelle che oggi il Tribunale federale ha invitato a seguire meglio. Quelle che dovrebbero essere la guida di una certa politica che però, a volte, sembra troppo impegnata a compiacere gli amici per rendersene conto.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!