Alessio in cucina

Pubblicità

Di

20150404bernasconi1

di Carol Bernasconi

faccinaGASbernasconiAlessio è come un piccolo supereroe: tosto e quasi indistruttibile. Ma, come tutti i supereroi che si rispettino, ha un debole. Il suo è il cibo.

Alessio ama mangiare, ha una passione per la cucina, ama scoprire sapori nuovi e sembra avere uno stomaco capace di contenere tutto il cibo del mondo. Quando mi vede entrare in cucina, lascia tutto quello che sta facendo per potermi aiutare e soprattutto per assaggiare.

Il suo debole è la mia mousse al cioccolato: la chiede prima di entrare in crisi di astinenza, controlla con occhio esperto tutti i passaggi della ricetta, difende a colpi di kung fu il suo diritto a leccare tutte le ciotole, la mangia a colazione, pranzo e cena, condividendola a malincuore con il resto della famiglia.

Quando è soddisfatto di quello che sta mangiando, Alessio non lesina i complimenti, anche se li fa a modo suo. “Mamma, la tua frittata è buonissima! È così morbida che si taglia con una forchetta. È come una banchisa che si spezza”.

Se talvolta qualche piatto non è ben riuscito, lo mangia ugualmente senza cercare colpevoli: “Questa luganiga è troppo salata, l’avranno lasciata troppo in mare”.

Alessio riesce a smontare in un secondo la mia autostima quando a volte dico “Questa cena l’ho fatta con il cuore” e lui risponde “Allora perché non sei morta?”.

A volte la sua filosofia è difficile da capire anche per noi che siamo della sua famiglia, perché, quando ti dice “Mamma, se la carota e un salmone fanno la guerra, vince il salmone. Il salmone ha una bella estremità”, tu rimani a bocca aperta senza sapere cosa rispondere.

Quando invece, dopo aver mangiato tanto di quel sushi da aver estinto i pesci di mezzo oceano, ti dice “Mi fai un bel tè bollente, così quando scende in pancia mi cuoce il sushi che ho mangiato?”… capisci che, nonostante tutto, Alessio ha una sua logica. Anche se un po’ folle, lo ammetto.

Ma attenzione a quando avete del cibo in mano e lui vi si avvicina con sguardo adorante. Voi penserete che voglia farvi le coccole dicendo “Mamma, condividiamo la sdraio…”, le vostre difese si abbasseranno e lui finirà la frase con “…e anche il tuo dessert?”. E non vi rimarrà più niente in mano.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!