Congelare: senso, storia, obiettivi

Pubblicità

Di

20150603roic

di Sergio Roic

È di ieri un’articolessa di Markus Zommerman sul GAS che fruga nel generico contenitore di Smartvote per dare giudizi lapidari e sfottere.

Allora, visto che la politica non si limita alle indicazioni tagliate con l’accetta, ecco questa replica sul senso, la storia e gli obiettivi della nuova posizione in seno al Partito Socialista di congelare gli accordi di libera circolazione con l’UE qui in Ticino.

  1. Congelare non vuol dire abolire, significa rimettere in questione la libera circolazione liberista in un mercato del lavoro (ticinese) impazzito, è quindi senz’altro roba da Socialisti.
  2. Congelare significa fermare, trattenere, e il senso è il seguente: non buttiamo via il bene che c’è in alcuni accordi bilaterali fra l’Unione Europea e la Svizzera, ma esprimiamo una forte critica verso l’orizzonte liberista di smantellamento dei diritti sociali che galoppa in groppa all’accordo di libera cricolazione.
  3. Questa posizione congelatoria non è di ieri (né risale al 20 aprile), è stata espressa attraverso azioni di piazza già in febbraio da una parte della Sinistra.
  4. Questa posizione congelatoria è stata fatta propria un anno fa dall’Unione sindacale svizzera, sezione Ticino, confido tuttora che gli aderenti al PS considerino le posizioni sindacali posizioni di Sinistra e vicine al Partito Socialista.
  5. Nessuno dei congelatori è “contro l’Europa”, leghista o chissà cosa, si tratta semplicemente di persone di Sinistra che vogliono e desiderano premere politicamente in vista del miglioramento del mercato del lavoro.
  6. Infine, e strettamente di natura personale: ho aderito recentemente al comitato del Numes svizzero, sezione Ticino, che auspica buoni rapporti con l’UE e persino l’adesione. Il tutto, dal mio punto di vista (e mi batterò per questo all’interno di Numes), in presenza di corrette e dignitose condizioni nel mercato del lavoro, vittima oggi del deleterio rapporto di stampo liberista nelle relazioni e nelle condizioni sul confine tra Ticino e Unione Europea (Italia).

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!