PagellExpo (1. Puntata)

Pubblicità

Di

20150617caccia

di Gherardo Caccia

Il rapporto del ticinese medio con Expo è strano. È come con un programma di televisione trash: tutti a dire che non gli interessa, ma poi ognuno a commentarne le gesta e i protagonisti, ma per carità, solo per sentito dire! Con Expo la stessa cosa: nessuno ci va, ma tutti ne sanno vita morte e miracoli. Io a Expo ci sono andato e ho deciso di stilare un personalissimo pagellino, tra padiglioni, servizi ed emozioni.

Entrata – Un vero e proprio check point aeroportuale, ma senza tetto, perciò se piove te la becchi tutta, se il sole stecca a piombo nessuno ti toglie un’insolazione. Se pensi che poi quasi tutto il resto di Expo ha una copertura, è proprio un peccato.
Voto: 3

Scale mobili – Idea lodevole per superare l’unico dislivello del cavalcavia che divide i posteggi da Expo. Per salire si blocca, per scendere si blocca. Sovraccarico? Manomissione? Fatto sta che non va.
Voto: 3

Padiglione Italia – Irraggiungibile. Dalle 10 alle 17 costantemente un’ora e mezza di coda. Se hai solo una giornata dispiace non andarci, ma ci perdi mezza giornata.
Senza voto.

Padiglione Svizzera – Didattico. Messaggio importante, quello del padiglione, uno dei pochi che va oltre alla propria promozione.
Checché se ne dica, voto: 5.5

Padiglione Turkmenistan – Kitsch all’inverosimile, autoreferenziale e noioso. Voto: 2.

Padiglione Slovacchia – Innovativo e semplice. Arte e riciclaggio per mantenere vivo l’interesse su cultura ed ecologia.
Voto: 6

Padiglione Germania – Spaccone. Grande design, ma poca sostanza.
Voto: 4

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!