Sedicente figlio di Dio

Pubblicità

Di

20150619zommerman

di Markus Zommerman

faccinaGASzommermannL’articolo seguente è stato pubblicato dal “Mane Diei Dominici”, organo ufficiale della Lega delle valli prealpine della Gallia Cisalpina, nel mese di aprile dell’anno 33 d.C.

“Oggi alcuni gendarmi della Legio quinta Gaunica Auxiliares hanno avvistato al valico di Chiasso un clandestino di colore, sedicente figlio di Dio (uella!!!). L’uomo era in compagnia di altri 12 sbandati, ovviamente nullafacenti, intenti a bere birra sulle panchine del Palapenzum e a tentare di moltiplicare cuscus e kebab di pollo comprati con i soldi dei contribuenti (e nüm a pagum!). Un medico (che preferisce rimanere anonimo) ci conferma che – come praticamente tutti i clandestini – almeno la metà del gruppo era affetta da scabbia.

Il console Maximillus Robbianorum è prontamente intervenuto con la sua guardia personale e, con un poderoso rutto, ha fatto sloggiare i clandestini di colore e catturato il loro capo, tale Gesù Nazareno.

Si è poi scoperto che tale Gesù era un pregiudicato sottrattosi alla Giustizia, condannato a morte dalle autorità di Gerusalemme per spaccio di ramoscelli d’ulivo (doppio uella!… clandestino e pure drogato!).

Ma come? Non erano tutte balle della Lega delle valli prealpine della Gallia Cisalpina razzista e xenofoba?

MDD”

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!