Siamo la Lega, non risolviamo problemi

Pubblicità

Di

20150622scarinci

di Jacopo Scarinci

faccinaGASscarinciSi mettano l’anima in pace gli elettori e i simpatizzanti della Lega dei Ticinesi, perché le questioni dei frontalieri e dell’immigrazione i loro Ministri e i loro deputati non le risolveranno mai: non per le manifeste incapacità dimostrate in questi anni, ma per semplice convenienza.

I populismi di tutta Europa si fondano sulla paura: dello straniero, del migrante, della disoccupazione. Eppure tutti questi populismi esplosi negli ultimi anni ma in vita da decenni non hanno mai fatto una virgola per risolvere queste situazioni. In Francia, in Italia, nell’Est dell’Europa abbiamo assistito a slogan, formule di livello adattabile al proprio elettorato tipo “Ruspa!”, ma mai abbiamo visto soluzioni. Ed è ovvio che nemmeno nel nostro Ticino le soluzioni potranno mai arrivare dai Leghisti. Per la convenienza di cui sopra: a loro va bene così. Finché ci saranno spauracchi da agitare, pance da colpire, campagne elettorali da combattere, questi temi assicureranno sempre una valanga di voti. Una volta risolte queste emergenze, ipoteticamente, della Lega dei Ticinesi a chi fregherebbe più? Lo si è visto due domeniche fa: la proposta sugli ecoincentivi fatta da un ministro leghista appena riconfermato con risultati degni della “locomotiva Borradori” è stata respinta con percentuali bulgare. La “Lega di governo” esisterà finché esisteranno questi problemi, perché è più forte di loro: riescono a parlare solo di frontalieri (pure quando li assumono loro stessi). Le altre proposte o vengono respinte dal popolo o semplicemente non esistono.

Sempre per ribadire quanto alla Lega interessi risolvere i problemi, è del tutto inutile ricordare quale fosse la posizione di Gobbi e Zali sull’iniziativa “Salviamo il lavoro in Ticino”, no?

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!