Due Leghe sotto i mari

Pubblicità

Di

20150703scarinci1

di Jacopo Scarinci

faccinaGASscarinciCon i Leghisti non ci si annoia mai: siano ticinesi o italiani, cambia niente. Al massimo viene da chiedersi se ci siano o ci facciano, ma tant’è, un po’ di mistero non guasta mai e rende più avvincente il tutto.

L’eroico discorso di Bobo Bignasca sul pratone di Pontida con tanto di selfie con Matteo Salvini nei giorni in cui Norman Gobbi e Roberto Maroni, se avessero potuto, si sarebbero pestati a vicenda ha avuto un che di grottesco, di indefinito, di “boh”. E ha fatto tornare in mente i giorni dopo la votazione del 9 febbraio, quando i Leghisti italiani per la prima volta si son sentiti trattati da terroni da qualcuno più a Nord di loro. Amare, ma furono risate anche lì.

Il cortocircuito tra leghismi è stupendo, perché sembra di assistere a una lotta tra “titani” che, abituati a risolvere tutto con l’urlo e due o tre sparate, trovano gente esattamente come loro che fa uguale. Specchio riflesso, quindi. E un casino che la metà basterebbe, come sulla storia del casellario giudiziario per frontalieri inventato da Gobbi e rimpallato sia da Berna sia dall’Italia: qui il “È sempre colpa degli altri” pare non funzionare, perché è la stessa (e unica) motivazione usata anche dai Leghisti italiani. E quindi come si decreterà il vincitore?

Gara a chi ce l’ha più duro, come nella miglior tradizione culturale leghista? Si fa a chi mangia più costine, a chi gira meglio la polenta, a chi insulta di più gli stranieri? Vedremo.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!