Federer e tutto il resto

Pubblicità

Di

20150703santerre

di Santerre

Ero sintonizzato su La2 a guardare la partita di Roger Federer a Wimbledon e ho pensato intensamente a tutti i litri di inchiostro usati da “il Mattino” per provare a sputtanare la RSI, a tutti quelli che hanno votato contro il nuovo canone tv, a tutti quelli che addirittura stanno provando a chiedere riconteggi.

Prendiamo lo sport, in generale. La Svizzera è l’unico Paese in Europa ad avere un canale televisivo pubblico in pratica consacrato alla trasmissione di eventi sportivi. E in chiaro. In questi giorni il torneo di Wimbledon sta godendo di 6-ore-6 di copertura, e non c’è torneo nel quale noi non possiamo seguire Federer, Wawrinka, Bencic o Bacsinszky dal nostro divano senza pagare abbonamenti supplementari come in Italia, Francia, Spagna o Germania.

Per non parlare dei grandi giri ciclistici, degli eventi di atletica, della partita di campionato della domenica pomeriggio, dei derby tra Lugano e Ambrì Piotta o, sempre parlando di hockey, dei playoff che tra SRF, RTS e RSI sono quasi integrali, soprattutto se c’è una squadra ticinese di mezzo. In nessun Paese europeo, e forse del mondo, c’è un’offerta simile.

Mi è quindi venuto simpaticamente da pensare a quanti di quelli che hanno votato contro questa riforma dando dei ladri alla RSI e l’altro ieri, esattamente come me, hanno urlato guardando il colpo tra le gambe di Federer sul proprio divano pagando solo la Billag.

E ce ne sono stati, eccome.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!