Quattro sberle è ancora poco

Pubblicità

Di

20150713mordasinidi Corrado Mordasini

faccinaGASmordasiniEssere ricchi non è una colpa. Come non è una colpa essere uno squalo o un diavolo della Tasmania. La differenza è che squalo ci nasci, ricco forse no. È probabilmente il caso, anche se non ho certezze, di Anna Stachurska, moglie dell’attacante del Bayern Monaco Robert Lewandowski. Anche perché la minuta Anna, ha delle attitudini da villana rifatta da fare invidia agli oligarchi russi.

Anna è una ragazza fine e delicata che pratica il karate a livello agonistico. Occhioni azzurri da Husky, fisico da gazzella e cervello di gallina, insomma un bestiario ben equilibrato. Ma qual è la colpa della piccola Anna?

Una brioche. Beh, che c’è di male direte voi. Uno c’ha voglia di brioche e se ne pappa una, stando magari attenti alla linea. Anche Anna. E Annuccia doveva avere una vogliona megagalattica per spendere 5’000 euro (mica capperi) per noleggiare un elicottero che la portasse in pasticceria a prendere la sua benedetta brioche. 5’000 euro. Ti alzi con la voglia, ti stiracchi, chiami l’elicottero e vai in pasticceria in un Paese a 30 chilometri perché il tuo non ne ha. Poi magari se ti scappa vai a berti il caffè a Minsk e il succo d’arancio in Crimea. Io se fossi stato il pasticcere gliela avrei regalata: toh, alla faccia dell’avarizia.

Poi pensi a tutti i poveracci, non solo quelli proprio che muoiono di fame, ma anche i greci, o la ragazza madre della porta accanto e ti girano un po’ i coglioni a elica, che restando in tema di elicotteri ci sta pure. Mi ricordo che una volta lessi un saggio sul Medioevo, in merito al commercio nelle Fiandre: buona pratica dei ricchi bottegai fiamminghi era avere una facciata di casa molto umile, poi all’interno avevano tutto e di più, ma all’esterno no, per non suscitare le gelosie della gente o dei colleghi. Buona e saggia pratica. Non è che mi girano le balle perché uno è ricco, mi incazzo quando ce lo sbattono in faccia. Come Annina, coi suoi occhioni azzurri e la sua brioche.

E allora spero solo che magari quella brioche le si sia bloccata lì nello stomaco e la renda stitica per due o tre giorni, così che il suo culino ricco la faccia tribulare per un po’ e quando le vengono i crampi si ricordi di quella brioche–macigno che le è andata per traverso. Spero che quella brioche sia vendicatrice del proletariato, bandiera del popolino, castigatrice di esofagi milionari. E che, sacrificando la sua vita per noi, abbia almeno la soddisfazione di essere stata indigesta.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!