Sangue e merda

Pubblicità

Di

20150531scarinci2

di Jacopo Scarinci

faccinaGASscarinciIl voto di protesta è oggettivamente figo, anche perché fa comodo, salva da eccessivi ragionamenti. Sei un Ticinese senza lavoro? È tutta colpa dei frontalieri e quindi voti chi sbraita contro di loro. Sei uno Spagnolo, un Greco o un Italiano e sei vittima della crisi? Voti chi urla contro l’Unione Europea, ritenuta colpevole di tutte le tragedie sociali e anche del rigore che l’arbitro ti ha fischiato contro.

Sì, è facile. Ma non risolve di certo i problemi. Lo dimostrano, giusto per ricordare gli esempi prima citati, l’esplosione del numero di lavoratori frontalieri durante i quattro anni di maggioranza relativa leghista in Consiglio di Stato, il vuoto nel quale è caduta l’utopia grillina in Italia, il logorante braccio di ferro tra l’UE e la Grecia, Podemos che vince le Amministrative in Spagna ma si allea subito con i Socialisti perché da solo non va da nessuna parte.

Votare di pancia, dire che è colpa dei politici, dire che ci si è rotti le palle va bene, ma poi bisogna governare. E, piaccia o no, la politica non è teoria, una cosa astratta, un libro dei sogni. La politica, per dirla con Rino Formica, Socialista italiano ministro negli Anni Ottanta, è “sangue e merda”. La politica è sentirsi dire da Bruxelles: “Avete firmato un accordo? Cazzi vostri”. La politica è non poter riformare un Paese come vorrebbe fare Tsipras perché chi ha governato prima di lui ha accumulato debiti da capogiro. La politica è fare i rivoluzionari come Podemos per poi stringere alleanze coi “dinosauri” socialisti vituperati fino a un minuto prima.

La politica è un costante compromesso: a volte ci guadagni e a volte ci perdi. La protesta e la rivoluzione sono un’altra cosa. Non peggiore o migliore: semplicemente un’altra cosa.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!