I panni sporchi di Corrado Galimberti

Di

20150830redazione1

della Redazione

faccinaGASufficialeLa lavanderia è l’unico posto dove le cose dovrebbero essere separate in base al colore. Non la pensa così l’addetto stampa dell’UDC Ticinese, Corrado Galimberti. Infatti in una serie di post sul suo profilo Facebook, aperto a tutti, il Galimberti spara a destra e a manca su negri, asiatici e chi più ne ha più ne metta.

Alcuni potranno dire che da un UDC dovresti aspettartelo. Non è vero: non sono tutti così. E comunque un partito decente, con cui le altre forze dovrebbero dialogare per far crescere il nostro Paese, non dovrebbe usare espressioni che, come potete vedere dalle schermate allegate, ricordano tristissimi momenti della nostra storia, nei quali l’eugenetica imperava. Fino all’antisemitismo, addirittura. A leggere queste porcherie sembra di essere tornati nello squallore morale degli Anni Trenta.
Si dirà: ma non è la posizione ufficiale dell’UDC. Già, ma Galimberti non è uno qualsiasi: è l’addetto stampa del partito dal 2013.

Cos’è un addetto stampa? Di solito un giornalista che lavora per un’organizzazione o un’azienda e dovrebbe aiutarla a comunicare meglio. Non sappiamo se l’UDC nostrana, che per voce di Rusconi ha addirittura avuto dei moti di pietà nei confronti dei profughi siriani, sia così felice di avere un “comunicatore” che ritiene una razza inferiore i vietnamiti o pensa che gli africani figlino come gerbilli.

Buttiamo la domanda in mezzo all’etere, sperando che qualche membro dell’UDC con un po’ più di anima e un po’ meno pregiudizi razziali ci dia ragione quando diciamo che non tutti gli UDC sono come Galimberti. E magari, mosso da vergogna, prenda qualche provvedimento nei riguardi del comunicatore.

Tra l’altro, alcuni post di Galimberti sono perseguibili in base all’articolo 261 bis del codice penale svizzero. Perciò alcuni membri della redazione e diversi supporter del GAS hanno già deciso di intraprendere un’azione legale nei confronti di Galimberti. Non per una questione politica, ma perché la gente capisca che il web e i social media non sono il cassonetto di tutti i desideri più turpi e reconditi di ognuno di noi, non sono la pattumiera delle nostre frustrazioni, ma una piazza virtuale dove valgono le stesse leggi che regolano il nostro mondo reale. Qui la politica non c’entra. C’entra invece la vita in comune, la sicurezza dei nostri figli, l’empatia tra esseri umani, l’esempio che si dà anche ai più giovani. Perché sarà più sicuro un Paese dove l’odio non potrà prendere ogni strada possibile come un rivolo di liquame al di fuori della stalla.

Ah… dimenticavamo: Galimberti è un vegano e fervente animalista. Si commuove per le sofferenze degli animali e probabilmente ritiene i cani più sensibili degli esseri umani.

Ma una cosa è certa: i cani amano il genere umano più di Corrado Galimberti.


20150830redazione2
20150830redazione3
20150830redazione4
20150830redazione5
20150830redazione6
20150830redazione7
20150830redazione8

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!