Ridono, per la Madonna!

Pubblicità

Di

20150817scarinci1

di Jacopo Scarinci

faccinaGASscarinciInsomma, la storia è questa. Finché su Facebook i post razzisti e xenofobi arrivavano solo da profili con croci celtiche, immagini di Mussolini, inni al “Mein Kampf”, faccioni di Jean-Marie Le Pen lo sapevi, eri pronto. Faceva schifo uguale, ma che potevi pretendere?

Ciò che balza all’occhio, però, è che risate sui barconi ribaltati dal mare, insulti ai richiedenti l’asilo, post sempre più beceramente razzisti sui migranti in fuga da guerra e morte arrivano da chi ha la bacheca zeppa di cagnolini, gattini, incantevoli rododendri e passiflore, citazioni e immagini di Papa Francesco, crocifissi e frasi con la Madonna piangente sullo sfondo, a volte delicatamente sfumata come per non disturbare tanta magnificenza mariana. Anche chi non ha fatto catechismo come il sottoscritto arriva a vedere che il problema è o nel messaggio cristiano o nel cervello di questi idioti. Dando per assodato che Francesco non passa gli Angelus domenicali a inveire contro gli sventurati sui barconi e non si fa grasse risate sui migranti morti tra una tazza di mate e una partita del San Lorenzo alla tele, il problema è tutto in quest’ultimo.

E il problema non è solo questo passo indietro nella scala evolutiva. Il problema è che non sai mai chi ti circonda: se ci pensate, è una cosa terrificante. Il lato becero della nostra specie esce in maniera sempre più odiosa, affilata, violenta. Tra un gattino e l’altro, tra Gesù e la Madonna, tra il Papa e un pulcino che esce dal guscio.

E questi ridono, mentre il Mediterraneo è un cimitero.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!