I Like esotici di Liberatv

Pubblicità

Di

20150831zommerman1

di Markus Zommerman

faccinaGASzommermannE poi alcuni “luminari” del giornalismo dicono che l’informazione regionale non tira più. Andatelo a dire a quelli di Liberatv. Che, grazie alle loro notizie sul Ticino, sembrano essersi guadagnati un sacco di lettori in Africa e in Asia.

No. Non siamo ironici. Si chiamano Mamadou Lamine Ba, Sachin Sa Chin, Moe Thauk Kyal, Kyaw Nyein, Hamidou Amadou, Rasel Chawdhory, Minma Kha, Bunyim LY. E tanti, tanti altri. Tutti a mettere Like ai post di Liberatv. Averceli noi dei lettori così fedeli e assidui!

20150831zommerman2Liberatv, con 59’080 fan che seguono la pagina, è di gran lunga il media ticinese con più seguito su Facebook. Pochi meno del “Blick”, che ne ha 78’072, e della NZZ, che ne ha 81’000. La RSI (con 1’200 dipendenti, come direbbero i nostri amici leghisti) ha “solo” 28.787 Like. Ticinonline (che è il sito web più cliccato in Ticino, ma a questo punto sarà probabilmente stato superato da Liberatv) ne ha 32’000, il “Corriere del Ticino” 9’000, il mattinonline 6’000, “la Regione” 3’300, noi del GAS 2’900 e il “Giornale del Popolo” 2’598.

Anche all’estero, come abbiamo detto, Liberatv è seguitissima. Prendiamo per esempio il loro post dell’intervista a Galimberti. Ha ricevuto 15 Like e di questi 15 tutti, ma proprio tutti, vengono da molto molto lontano. Sono i già citati Mamadou Lamine Ba, Sachin Sa Chin, Moe Thauk Kyal, Kyaw Nyein, Hamidou Amadou, Rasel Chawdhory, Minma Kha, Bunyim LY eccetera.

A noi, che ormai da un anno scriviamo di stranieri e di integrazione, dai confini del mondo non ci caga nessuno. “È un’ingiustizia, però!” (cit. Calimero)

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!