La saponetta di Nadia

Pubblicità

Di

20150918mordasini

di Corrado Mordasini

faccinaGASmordasiniHo avuto il piacere di conoscere Nadia Ghisolfi in occasione delle ultime elezioni. Persona gradevole, gentile e accattivante. Ora Nadia, per le elezioni federali, si appiglia a dei gadget che sono in tono con il suo stile di vita. Una donna gentile, acqua e sapone. Appunto, sapone.

La polemica che nasce su Tio.ch è la seguente, anche se non si capisce bene da dove sorga. Le saponette al limone della Ghisolfi vengono dall’Italia. Anzi, per la precisione, da Positano, patria dei limoni. D’altronde se fai una saponetta al limone dove vai a prenderli, gli agrumi? In Norvegia?

Sembra però che stranamente Tio spirli un po’ in direzione del PPD. Infatti, saponette a parte, esce un altro candidato pipidino che sbologna miele ticinese e tè di menta bio, difendendo Ghisolfi da una polemica un po’ inesistente, a dire il vero, sull’origine dei parallelepipedi da lavaggio. Sembra quasi un battibecco creato ad arte senza appigli reali.

Ma torniamo alla saponetta campana di Nadia. Alla domanda di TIO sulla sua provenienza, – alquanto ridicola, perché non so quante ditte ticinesi facciano saponi agli agrumi –Ghisolfi risponde serena: “
Sono contenta che mi abbiate fatto questa domanda”. Contenta? Perché sei contenta, Nadia? Ti stavi lavando sotto la doccia? No, Ghisolfi è contenta perché, risponde serenamente, “le saponette sono al 100% naturali e le ho acquistate da un’azienda ticinese, la Meraviglie by Positano, che ha sede ad Ascona e Riazzino”.

Giusto, impeccabile. La recente mania autarchica del “tutto made in Ticino” ne esce un po’ ridimensionata. Ultimamente, se non prendi anche la carta da gabinetto fatta in Ticino con lana di pecora dalle abili mani di artigiane verzaschesi, sembri una specie di traditore. Però Ghisolfi osa.

A noi piace Nadia: è una donna che non teme paragoni. Affronta il suo popolo con queste terronesche saponette, ribadendo che in politica va fatta pulizia. Via il vecchiume e avanti il nuovo. Ai lettori decifrare questo tipo di pubblicità.

I maschi, prevedibilissimi, vedranno Nadia nuda sotto la doccia mentre si spalma voluttuosamente di sapone agli agrumi coprendosi di schiuma, le donne vedranno una di loro che esibisce con coraggio l’intento di fare pulizia in Governo.

Comunque vada, sarà un successo!

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!