Alla faccia della morale cattolica

Di

20151001garzullo

di Garzullo

Dunque c’è questa tipa negli Stati Uniti, questa Kim Davis. Vive a Rowan, nel Kentucky, e fa la funzionaria dello Stato. Il suo caso ha suscitato scalpore Oltreoceano e un po’ anche qua perché la tipa si è rifiutata di rilasciare licenze di matrimonio agli omosessuali e s’è beccata cinque giorni di galera. Fa obiezione di coscienza, ha detto. E tutti i bigottoni giù a lodarla e a solidarizzare con lei perché vittima di una persecuzione per le sue idee religiose. Ieri le agenzie di stampa hanno battuto la notizia delle congratulazioni fatte da Papa Francesco alla tipa. “Brava, continua così”, pare le abbia detto il Papa. Cioè – capito? – proprio il Papa, quello che “Chi sono io per giudicare i gay?”, ha fatto i complimenti alla tipa contraria ai matrimoni dei gay. Beh, ‘sticazzi.

Anzitutto non c’è alcuna persecuzione per le idee religiose. Ci sarebbe se la tipa fosse una cittadina qualsiasi, messa al gabbio solo per le sue convinzioni. Ma non è così. L’hanno blindata perché, da funzionaria dello Stato quale è, s’è rifiutata di applicare una legge dello Stato. Chiaro? Se non ti garbano le leggi dello Stato, se contrastano con la tua religione, ti basta fare un altro mestiere, no? Mica nessuno è obbligato a fare il funzionario dello Stato. Sembra un po’ come quei ginecologi che lavorano negli ospedali dello Stato ma, siccome sono contrari all’aborto, fanno obiezione di coscienza e si rifiutano di far abortire le donne. Ehi! Se non vuoi applicare la legge come dovresti, va’ a lavorare in una clinica privata cattolica, dove nessuno ti obbliga. Mica sei costretto a operare in una struttura pubblica.

Ma il bello della storia del Papa e della tipa deve ancora venire, perché…

…beh, perché il Papa ha incontrato la tipa insieme a suo marito. Il suo quarto marito. Avete capito bene: il quarto marito. La tipa è pluridivorziata. Ah ah ah! Troppo ganza, la tipa! Ma il divorzio non è condannato dal Magistero della Chiesa cattolica? Oppure la morale cattolica è di gomma e la si stiracchia come fa comodo e quando non fa comodo ‘fanculo? Boh.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!