Dio sta con quelli del Tennessee

Di

20151005mordasini

di Corrado Mordasini

faccinaGASmordasiniDev’essere un posto fottutamente bello, la contea di Blount nel Tennessee. Natura selvaggia, qualche casetta di legno bianca, il municipio con la torre dell’orologio. Penso qualcosa di simile al paese di Marty McFly, di “Ritorno al futuro”. Aceri che adesso si arrossano come le chiappe di una giumenta e la chiesa… eh, la chiesa!

Perché nella contea di Blount mica si scherza con la chiesa. E nemmeno con lo sceriffo. Gente fottutamente dura, quella del Tennessee. E ancora di più nella contea di Blount. Mica come le mammole di London o Monroe. 105 mila abitanti forgiati dal lavoro nei campi di cotone (anche se prima c’erano i musi di carbone) e negli allevamenti di bestiame.

Quel fottuto democratico di Obama vuole imporre le sue leggi, ma la gente di Blount le leggi è abituata a farsele da sole, sissignore, col fucile e con la Bibbia, e mica è difficile. Ma adesso quei parrucconi della Corte suprema gli vengono a dire che bisogna legalizzare i matrimoni gay. A Blount, nel Tennessee!

A quelli di Blount non gliene frega un cavolo della Corte suprema, e non gli piacciono i ricchioni. C’è solo una legge alla quale si piegano: quella di Dio. Per fortuna c’è Karen Miller, la consigliera che ha chiesto di opporsi a questa schifezza, sissignore. Ha fatto un testo, la Miller… donna cazzuta, quella… un testo per impedire che i froci si sposino tra loro. La famiglia tradizionale è una, e la Miller nel suo testo ha aggiunto: “Che Dio ci oltrepassi con la sua ira e non distrugga la nostra contea come fece con Sodoma e Gomorra e le città vicine”. Sodoma e Gomorra, già già, le città dei peccatori e delle peccatrici. Noi non vogliamo fare la loro fine, alla faccia di quel democratico dei nostri stivali. E allora parliamo direttamente con Dio.

E brava anche quella Kim Davis, che aveva parlato col Papa. Quella santa donna si era fatta cinque giorni di prigione perché non aveva voluto dare i documenti ai sodomiti. Col cavolo che li faceva a Blount, saremmo andati tutti alla prigione, e lo sceriffo sarebbe andato a mangiare avrebbe “dimenticato” la chiave sulla scrivania. Niente di personale, nossignore. Ma noi a Blount le cose le regoliamo così. Ne sanno qualcosa quei musi neri che alzavano la cresta: ci pensavamo noi a fargli il contropelo. Poi la Davis ha avuto quattro mariti, ok, e non è proprio il massimo. Ma adesso il Papa ha aperto anche ai divorziati: vuol dire che non è così grave.

Dio è con loro, cacciatevelo in quella testaccia, corpo di mille castori.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!