Fiorenzo e Knorr: tutto fa brodo

Pubblicità

Di

20151014ipazia

di Ipazia

Che differenza c’è fra il Dado Knorr e il Dado Fiorenzo? Nessuna: entrambi fanno brodo.

Nell’ultima seduta di Gran Consiglio, parlando dei due curiosi fratelli Sciolli e delle loro proposte culturali al Rivellino di Locarno (si spazia da chi inneggia alla Corea del Nord fino alla Gosfilmofond russa che vuol mettere le zampe sul Festival), il Dado Fiorenzo, copincollando da Wikipedia (perché ormai la cultura, anche per taluni editori, è a questo livello), definisce Peter Greenaway come “uno tra i più significativi cineasti viventi”. Per essere pignoli, Wikipedia lo definisce come “uno dei più significativi cineasti britannici viventi”, che è un tantino diverso: i britannici sono alcune decine di milioni, i viventi alcuni miliardi. Su Greenaway del resto i pareri non sono certo unanimi e il noto critico Massimo Bertarelli ne scrive in questi termini: “questo regista gallese dà sempre scandalo; piace da matti alla critica snob e un po’ meno al pubblico, che raramente capisce qualcosa nei suoi film”.

Siamo certi che il Dado ticinese non ama chi dà scandalo (si vedano le filippiche sue e di papà su Polanski, Pippo Delbono, Carla Juri, Cohn Bendit, Ferrara, Pamuk eccetera: per questi soloni non si salvano nemmeno i Nobel). Altrettanto certi che non ama gli snob. Praticamente certi che i due Dadi non abbiano mai visto un solo film di Greenaway, che serve solo per dare addosso al Festival del film, che probabilmente è andato a stampare altrove i propri cataloghi.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!