Il festival del panachage

Di

20151018mordasini2

di Corrado Mordasini

faccinaGASmordasiniSchede variate, cioè i voti del famoso panachage. Ovvero: voti la scheda del tuo partito ma righi un paio dei tuoi che ti stanno antipatici e scrivi il nome di qualcuno di un altro partito, regalando all’altro partito delle percentuali di scheda oltre che dei voti personali.
E qui diventa divertente capire le circonvoluzioni mentali dei ticinesi…

Si preannuncia un successo per i socialisti, magro ma non privo di soddisfazioni. I socialisti hanno regalato a membri leghisti, con Quadri a far la parte del Leone, 415 voti. Ma ne hanno ricevuti dalla lega 461, con un saldo positivo di 46 preferenze. Ma soprattutto i socialisti hanno dato 150 voti a Lorenzo Quadri. Questa gente deve saltare fuori. Anche perché, se voti per il PS e poi dai un preferenziale a Quadri, non hai capito molto della vita e probabilmente sei un po’ confuso. D’altronde anche le preferenze a Regazzi o a Romano creano forti dubbi sulla coerenza di questo pugno di militanti.
Film: “Qualcuno volò sul nido del cuculo”.

Affascinante performance di Marina Carobbio, che nonostante la sua linea di sinistra ultracoerente viene premiata per la serietà e raccoglie a piene mani anche da liberali e pipidini quasi 2’000 preferenziali. Addirittura le Lega le regala 261 voti.
Film: “Erin Brockovich”

Affascinante il risultato di Savoia, il più votato dai leghisti, che regalano ai candidati verdi 1’325 voti. Savoia – inutile dirlo – li incamera quasi tutti, con 986 preferenze, ovvero il 74,4%. Denti subito secondo con 188 e il 14,2%. Le bricioline se li dividono gli altri 6, addirittura Gianella se ne piglia solo 23. Una cosa buffa: le preferenze esterne per i verdi eguagliano quasi quelle interne.
Film: “Zelig”

Un plauso alla Lega Sud è per il coraggio. Questo improbabile gruppo di raffazzonati guerrieri che hanno affrontato la bestia pur sapendo che sarebbero stati sconfitti alle Termopili. 60 voti di scheda.
Film: “300”

I verdi liberali ricevono 83 voti dai verdi del Ticino, mentre i verdi del Ticino pigliano 117 voti dai verdi liberali. Ma allora questi signori cosa fanno nel proprio movimento? Non sarebbe meglio fare un rimpasto? Se sei un verde liberale perché dai un voto ai verdi del Ticino? Mah!
Film: “Il bosco ha fame”

Uno smargnaffio di voti democentristi per la Lega dei ticinesi, più di 4’000, mentre il cambio è di 250. Che ci sia un problema tra Lega e UDC è un dato di fatto, visto che l’UDC continua a vita a tirare la volata al partito del Nano mentre da lui prende solo badilate negli stinchi.
Film: “I segreti di Brokeback Mountain”

E i 9 voti democentristi per i comunisti? Mito! Vorrei stringere la mano a questi folli, che riescono a scindere la propria mente in modo così netto. Il PC invece è fedele alla linea: neanche lo straccio di una preferenza. No pasaran!
Film: “Terra e libertà”

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!