La politica dei gelatai

Pubblicità

Di

20151006cagnotti

di Marco Cagnotti

faccinaGAScagnottiUna lunga spiaggia sul mare. Ombrelloni ovunque. Tuffi. Schizzi. Caldo. Molto caldo. E due gelatai sulla collina, a guardar giù e a pensare come dividersi il territorio. Semplice: in parti uguali. Cioè alle estremità, ciascuno a servire i clienti di mezza spiaggia. Così comincia la convivenza. E all’inizio funziona bene: i bagnanti si rivolgono al gelataio più vicino e tutti sono contenti. Finché…

…finché uno dei due non fa il furbetto. “Perché dovrei restare qui?”, si chiede. “In fondo, i bagnanti estremi verranno comunque da me”. Detto, fatto: sposta un po’ il suo carretto verso il centro, erodendo il bacino del concorrente. Inevitabile la reazione simmetrica del secondo gelataio. Passano i giorni e, pianin pianino, entrambi convergono al centro. Chi ci guadagna? I clienti centrali: doppia offerta, concorrenza migliore. E chi ci rimette? I clienti estremi: prima avevano l’offerta lì accanto, mentre ora devono scarpinare per procurarsi il gelato. E la scarpinata diventa sempre più lunga. Sicché, a un certo punto, molti si stufano e il gelato nemmeno lo comprano più. Piuttosto acquistano il cocomero dell’ambulante, a zonzo per il litorale. Risultato finale: meno affari per tutti. Finché…

…finché sulla collina non arrivano un terzo e un quarto gelataio. Guardano giù e vedono tutta quella gente agli estremi, troppo accaldata per percorrere mezza spiaggia e procurarsi il gelato al centro. Insomma, laggiù c’è una domanda ma non c’è un’offerta. E dunque? Dunque è semplice: i nuovi arrivati si installano agli estremi. Non fanno grandissimi affari, ma soddisfano una clientela rimasta orfana.

Fuor di metafora, ecco spiegata la polarizzazione della politica e la crisi dei partiti di Centro. Ecco spiegata, in particolare, la comparsa negli ultimi anni di movimenti e di persone di Sinistra con una linea più radicale e anche un significativo e sorprendente sostegno popolare: Podemos, Syriza, Jeremy Corbyn in Inghilterra e, per restare sulla stretta attualità, il Blocco di Sinistra portoghese, coi suoi voti raddoppiati nelle ultime elezioni. Movimenti e persone sui quali nessuno avrebbe scommesso un centesimo 10 anni fa, quando la Sinistra egemone era una roba annacquata nella brodaglia neoliberista, appiattita sul paradigma del darwinismo sociale come unica possibilità, di fatto indistinguibile dai partiti del Centro e perfino di Destra. Nel frattempo ci sono stati la crisi del 2008, la macelleria sociale, la perdita di ogni speranza e l’impoverimento del ceto medio. Dove guardare ora? O ti astieni dal voto “perché tanto fanno tutti schifo uguale” e non compri il gelato perché troppa è la fatica per percorrere la spiaggia. Oppure ti guardi in giro e… toh: c’è un gelataio nuovo, proprio lì accanto. E fa un gelato davvero buono, guarda un po’.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!