La teoria dell’Amore perfetto

Pubblicità

Di

20151018bernasconi1

di Carol Bernasconi

faccinaGASbernasconiA scuola ho sempre fatto fatica in matematica: proprio non voleva saperne di entrarmi nella testa. Ho sempre visto numeri, equazioni, geometria, frazioni come simboli alieni posati a caso sul mio foglio. Mi sono sempre consolata dicendo che la matematica è la materia preferita delle persone razionali, quelle che usano prima la testa e poi gli altri sensi. Io sono tutto il contrario di questo… la testa spesso dimentico di averla sopra il collo e lascio parlare il cuore, la pancia e le emozioni.

Ho sempre visto l’Amore come il sentimento per eccellenza che guida le nostre vite. O almeno che dovrebbe farlo. E per parlare d’Amore la testa ha il ruolo più marginale. Invece ora scopro che esiste la “teoria dell’amore perfetto”, una specie di “teorema di Pitagora” dei sentimenti, elaborata da uno psicologo di nome Stemberg.

In pratica, afferma Stemberg, per avere l’amore perfetto bisogna raggiungere l’equilibrio tra intimità, passione e impegno. Quindi un mix di cuore, corpo e testa, dosati alla perfezione per trovare l’anima gemella e tenersela stretta per tutta la vita.

Perciò per avere un rapporto perfetto il segreto consiste nel prendersi cura l’uno dell’altro, aprire all’altro la propria autenticità e i propri sentimenti, considerare il rapporto con il tuo compagno speciale e di grande valore. Questo per la componente Intimità.

Per la Passione entrano in gioco l’attrazione fisica, il desiderio sessuale e di appartenenza.

La parte razionale è divisa in due componenti, la Decisione e l’Impegno: decido di amare qualcuno e mi impegno a mantenere nel tempo la mia relazione.

Ovviamente per ottenere l’amore perfetto questa teoria devono averla letta entrambi i partner, altrimenti si comincia a zoppicare e a far acqua da tutte le parti.

Pur ammettendo e condividendo questa teoria, mi ritrovo a immaginare una coppia che la sera, prima di spegnere la luce, prima del bacio della buonanotte, spunta le voci dalla lista: “Intimità? Ce l’ho. Passione? Appena spengo la luce, sempre che non abbia mal di testa. Impegno? Domani butto io il sacco della spazzatura senza che lei me lo dica”.

Ora, non voglio sminuire il lavoro e lo studio di Stemberg, perché contiene delle verità che, per chi sta in coppia da anni, dovrebbero essere sotto gli occhi di tutti. Un rapporto non si mantiene per anni senza mettersi in gioco, cambiare, impegnarsi, cadere, rialzarsi e guardarsi dritto negli occhi.

Ma non riduciamo a una mera teoria le farfalle nello stomaco, gli sguardi carichi di elettricità, la magia del primo bacio o del primo appuntamento. I colpi di fulmine, i colpi di testa, le pazzie fatte per amore, le ore al telefono, i chilometri per potersi vedere anche solo per poco tempo. Le litigate, i piatti lanciati, le urla e i pianti. La pace dopo la guerra. L’impegno nel voler costruire qualcosa insieme, i progetti per il futuro. Le separazioni, i fallimenti e la voglia di rimettersi in gioco.

L’Amore perfetto non esiste, la voglia di crederci sì. Al diavolo la teoria: ascoltiamo di più il nostro cuore.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!