Ma sei scemo?

Pubblicità

Di

20151019t800

di T-800/101

Che il mercato del lavoro sia un po’ degradato è un fatto. Che in questa palude girino degli alligatori non ci stupisce più di tanto, anche se certe volte ci si rivoltano le budella.

Ora su Tio viene riportato il colloquio di Maria (nome di fantasia) che risponde a una presunta offerta di lavoro. Anche se “offerta di lavoro” è un eufemismo.

In poche parole, l’interlocutore di Maria le fa questa proposta: tu vai a cercarti i clienti, fai le pulizie e io ti do il 10% del fatturato. Per esempio, se trovi clienti per 10 mila franchi, io te ne do 1’000.

No, dico, ma sei scemo o mangi sassi? E tu cosa fai per prenderti il 90% di quello che faccio io? Il tizio avrebbe risposto che insomma, il mercato del lavoro è quello che è e bisogna adattarsi.

Beh, a questo punto mi metto in proprio, no? Così guadagno il 100%. Ma che ti dice il cervello?

Chi è l’idiota che accetterebbe delle condizioni del genere, ai confini della realtà? Però è impressionante come certi farabutti non si vergognino di deambulare a piede libero.

Viene voglia di riesumare quella simpatica usanza western a base di pece e piume.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!