Bellinzona, bel regalo per la sinistra sociale

Pubblicità

Di

20151111daviddi Ronnie David

Buone notizie: ieri sera il Consiglio comunale di Bellinzona ha accettato il messaggio municipale volto alla concessione di un diritto di superficie di 50 anni e un contributo a fondo perso a favore della Fondazione Casa Marta. La Fondazione in questione intende insediare, nell’ormai fatiscente stabile Settecentesco a ridosso del centro cittadino, una struttura di prima accoglienza sulla falsariga di quanto già oggi fa Casa Astra a Mendrisio. Un’ottima notizia, in quanto la relazione di maggioranza della commissione della gestione proponeva di respingere questa richiesta per una serie di motivi manifestamente pretestuosi.

Dopo una stagione difficile, in cui la maggioranza liberal socialista della capitale ha dovuto barcamenarsi tra mille equilibrismi per riuscire a reggere, finalmente la Sinistra, quella vera, quella sociale è riuscita a portare a casa il primo risultato, il primo passo verso una socialità più attrezzata. Un’opzione peraltro in cui tutti sarebbero usciti vincenti. Decisivi il sostegno di buona parte del PPD, dei Verdi (quelli veri, non “Noi”), di alcuni eletti Lega/UDC e qualche obiettore PLRT.

La votazione finale ha spaccato il gruppo liberale-radicale (ed ecco la seconda buona notizia), che di fatto ha screditato la propria leadership rimasta insolitamente isolata. Restano sullo sfondo minacce di ricorsi e di bastoni tra le ruote tipiche di chi non è abituato a perdere, ma la sostanza è che anche a Bellinzona finalmente qualche cosa si muove e questi progetti danno la voglia di continuare a fare politica.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!