Boris Bignasca e le notizie inventate

Pubblicità

Di


20151120mordasinidi Corrado Mordasini

Boris Bignasca è in teoria direttore del Mattinonline. Inutile dire che il Mattinonline di articoli quasi non ne produce. È una sequela di letterine di lettori livorosi, articoli ripresi da altre testate e pubblicità per la Lega. Ah, è anche un contenitore non solo di bufale, ma di notizie schifose e pericolose inventate di sana pianta.

Boris però dovrebbe perlomeno controllare le porcherie che escono dalla sua testata, soprattutto quando puzzano di incitamento alla violenza. L’ultima è una bufala talmente imbecille da essere per forza dolosa: “E in Pakistan bruciano le bandiere svizzere!” Nel link una sequela di musulmani che bruciano delle bandiere rosse con una croce bianca. A ogni vago patriota salta subito all’occhio che quella non è una croce svizzera. Questo non impedisce agli astuti paladini della testata leghista di condividere con i soliti commenti. La cosa è, come dicevamo, evidentemente voluta perché un qualsiasi cretino può, come abbiamo fatto noi, inserire la foto nel motore di ricerca Google per immagini e “scoprire” che la bandiera svizzera non è svizzera ma danese, e che le foto risalgono al 2005. Ovvero quando il quotidiano danese di Destra “Jyllands-Posten” pubblicò le famose vignette blasfeme su Maometto.

20151120mordasini2Il redattore del Mattinonline invece ci fa credere che queste foto vecchie di dieci anni siano state scattate adesso e che a bruciare siano bandiere svizzere in Pakistan. Che motivo poi abbiano dei musulmani di bruciare la bandiera svizzera non si sa. Il redattore evidentemente sa benissimo quello che fa: si sta inventando di sana pianta una notizia che col clima che corre è pericolosissima. Pericolosissima perché incita velatamente all’odio e crea un clima di ostilità nei confronti delle minoranze musulmane.

Che ne pensa Boris? O meglio, sappiamo benissimo che ne pensa, ma non avrebbe voglia una volta di dirci come mai il suo “giornale” online continua a pubblicare materiale che è platealmente falso? Bufale, notizie farlocche, tutte orientate a creare astio nei confronti di minoranze come immigrati, musulmani o asilanti.

Non vengano poi a dirci che sono i “buonisti” i colpevoli del terrorismo, quando si postano in modo irresponsabile immagini false che fomentano l’odio. Se un giorno una bomba esploderà da noi, state attenti a chi dare la colpa e guardatevi l’ombelico, ci troverete la sporcizia che ha alimentato il verme della cattiveria.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!