Coerenza, questa sconosciuta

Pubblicità

Di

blocher christoph 3di Jacopo Scarinci

In mezzo a tanta altra poesia, nell’intervista a Christoph Blocher pubblicata ieri dalla “Neue Zürcher Zeitung” c’è anche la posizione del leader UDC sulle misure d’accompagnamento. La tocca piano il sempre più galvanizzato tribuno, affermando che bisogna assicurarsi che queste misure non vengano più implementate. E perché? Perché a suo modo di vedere sono la morte della libertà economica. Anzi, di più: “Die flankierenden Massnahmen sind zurückzubauen.” Alè!

Arrivati a questo punto, però, sarebbe simpatico chiedere a chi ha votato Lega e UDC alle ultime Federali, perché preoccupato per la situazione del mercato del lavoro ticinese, cosa ne pensi di questa dichiarazione. La mancata implementazione di già claudicanti misure d’accompagnamento è stata la mazzata finale al nostro mercato del lavoro, ed è stata una mazzata decisa di concerto da Brunner, Darbellay e Müller, poche chiacchiere. Le aziende devono essere libere di far quello che vogliono, secondo la Destra svizzera e ticinese. Benissimo, è un’opinione, ora la spieghino ai propri elettori. Abbiano la gentilezza di spiegare loro come il problema non sia mai stato la libera circolazione, ma l’uso che ne è stato fatto. Abbiano la decenza di spiegare a chi li ha sommersi di voti che se uno sacrifica le misure d’accompagnamento sull’altare della libertà economica, la traduzione è che chiunque sostituisca manodopera indigena in Ticino fa benissimo a farlo.

Blocher a parole, quando deve prender voti, è sempre col Ticino. Poi, a voti presi, con i fatti fa esattamente il contrario. Coerenza, questa sconosciuta.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!