Il Dio di Mimì

Pubblicità

Di

20151107annunziatadi Benedetta Annunziata

Attorno alla candidatura di Ghiggia al Consiglio degli Stati si sta addensando anche quella melmosa congrega che a suo tempo fece la prima grande fortuna della Lega. Le dichiarazioni di sostegno del liberale destrorso Giorgio Giudici e della ciellina Mimì Bonetti Lepori ne sono il segnale più evidente.

Se l’ormai anzianotto e decotto ex sindaco trombato di Lugano non fa più storia, la pulzella d’Orléans de noantri due parole se le merita. Giusto per chiederle come si concilia con il Dio a cui lei dice di ispirarsi, e con le parole del di lui “emissario papale in terra”, l’appartenenza di Battista Ghiggia a un movimento che ha in odio gli stranieri, che passa come un carro armato sui corpi dei bimbi morti in fuga dalla guerra, che dileggia chiunque non la pensi come lui e che promuove attivamente la prostituzione. Dirà la non più pulzella: “Ma le radici di Ghiggia sono cristiane”. Sì, forse, ma ora sono ben piantate in una materia che non è proprio terra né buona né giusta.

Mimì e i sedicenti cristiani come lei hanno solo una fortuna: che Dio non esiste. Ché altrimenti la loro prossima vita sarebbe davvero un inferno.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!