Se la fai l’aspetti

Pubblicità

Di

animalidi Tweety

Si sente spesso un proprietario dire che il suo cane o gatto ha sporcato in giro, preferibilmente sul letto, “per fare un dispetto”. Sbagliato: negli animali non esiste il concetto di dispetto.

Non è che siano dei santi, è che proprio non ne sono capaci. Non hanno le sovrastrutture mentali necessarie. Non ci arrivano, insomma. Non è pensabile che facciano un ragionamento tipo: “Quello stronzo del mio padrone mi ha dato la scatoletta che non mi piace, allora io aspetto che domani mattina se ne vada e gli concio il tappeto”. Questo perché loro vivono “qui e adesso”, ed è così perché in natura devono trovare da mangiare o scappare da un predatore in questo momento e in questo luogo, e chissenefrega di domani, quando potrebbero non essere più vivi! È un risparmio di tempo, fatica e menate.

Quando questi “dispetti” accadono, per prima cosa bisogna controllare che non ci sia un problema medico che li faccia vomitare/sporcare più del dovuto. Escluso questo, bisogna pensare a cosa potrebbe averli disturbati o spaventati tanto da farglielo fare. Potrebbero essere stressati dai muratori nell’appartamento sopra, dai lavori in strada, dall’odore del nuovo cane della porta accanto, da una nuova persona in casa, da un nuovo prodotto per la pulizia che per loro è decisamente puzzolente… Mille cose, non tutte eliminabili.

Se si tratta di un gatto, per ridurre lo stress si potrebbe tentare di distrarlo dedicando maggior tempo al gioco, in modo da farlo sfogare. Se non funziona, potrebbe addirittura essere necessario l’uso di feromoni facciali sintetici. Per il cane invece potrebbe funzionare una cura a base di maggiori attenzioni da parte del proprietario, con lunghe passeggiate e corse che lo rilassino. Così magari si rilassa anche il padrone.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!