Svolta a destra, e occhio alle stradine

Pubblicità

Di

20151110gennari1di Matteo Gennari

Quali sono le prerogative della Destra? Chi dice Destra, chi vuole Destra, chi vota Destra, cosa ha in mente? La Destra è legge rigida, autorità ferrea, nessuno spreco di risorse, spendere oculatamente (per gli altri) ma ottimizzare i guadagni (per sé). Meno stato, meno regole nell’economia, meno vincoli, meno leggi, più libertà di azione, meno tasse alle imprese, meno tasse ai ricchi. Però più Stato, il Nostro Stato, la Nostra Nazione, la Nostra Patria, quella per “noi solo noi” e non gli “altri”.

Basta invasione, stop. Benone, siamo sulla via giusta. Finalmente Noi stiamo seguendo la via corretta: Destra avanti tutta. Abbiamo tutti solo da guadagnarci: più lavoro, più ordine, meno buonismo, più legge. Forse ora si respira: basta frontalieri, basta migranti e asilanti, basta soldi ai terzi mondi. Che si arrangino! Immagino già una super maggioranza assoluta infinita in Parlamento alle prese con i temi ricorrenti da risolvere: Bilaterali? Stop, noi non vogliamo sottostare a nessun vincolo. Lavoro? Più flessibilità e limite ai frontalieri (con riserva, vediamo se conviene), più ore di lavoro, meno vacanze, meno stipendio. Energia? Proroga permessi alle centrali atomiche che vanno da Dio, costruzione di centrali idroelettriche nuove che di valli ne abbiamo pieni i Cantoni. Sicurezza? Esercito alle frontiere, controllo a tappeto di tutti in tutti i valichi, stop migrazione. Assistenza, disoccupazione, AI? Tagliare, basta sprechi, lazzaroni e i simulanti allo scoperto. Imposte? Meno per tutti, basta mettere le mani nelle tasche dei cittadini. Pensione? 75 anni per tutti con un taglio del 25% delle prestazioni (cazzo volete?) Istruzione? Catechismo e inno Nazionale obbligatorio. Mobilità? Raddoppi, triplicamenti di tunnel, ma anche quadruplicamenti dei tagli al trasporto pubblico. Esercito? Raddoppio budget e servizio obbligatorio per tutti, in alternativa prigione. Delinquenza giovanile e vandalismo? Prigione a pane e acqua, 20 anni.

Mi sembra evidente che con questo abbozzo di possibili azioni staremmo tutti molto meglio. Sì, votando a Destra si può intravedere un futuro migliore, mi sembra che le loro proposte vadano in direzione di una migliore qualità di vita.

Sappiamo, deducendolo, che la maggioranza dei cittadini votanti è ricco e/o imprenditore, poiché il dipendente e il non benestante non hanno nulla da guadagnare, nel senso che nulla di ciò che propone una destra può loro migliorare la vita. Forse si vota a Destra solo per antipatia verso la Sinistra, i buonisti, gli spalancatori, gli ecoscassaballe, gli islamizzatori, gli antisvizzeri. Eppure essere sufficientemente sensibili per vedere la sofferenza, l’ingiustizia, il privilegio, l’iniquità, lo sfruttamento e voler mettere le cose secondo priorità ed equità, non dovrebbe essere motivo di astio, nessuno vuole togliere nulla di necessario nessuno.

Eppure non riesco ancora a capire cosa ci sia di tanto allettante a svoltare a Destra. Il voto a Destra sembra unicamente l’attribuzione di privilegi ad alcuni, non un voto con l’intenzione di migliorare la società.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!