Alessio e gli zombie

Pubblicità

Di

20151030Bernasconidi Carol Bernasconi

Quando ero molto piccolo, il mio nonnino mi ha chiesto quanti anni avessi. Io gli ho risposto che ne avevo tre. E lo sapete lui cosa mi ha detto? Che ormai ero vecchio… ma nonno! Lo sanno tutti che sono nuovo! Sono così nuovo che alcune cose non le posso fare.

Per esempio andare ai mercatini di Natale con la mamma, il papà e il mio Simone. Però non fa niente, perché io sono andato in vacanza dagli zii e mi sono divertito un sacco. Prima di partire la mia mamma mi ha chiesto cosa poteva portarmi di regalo dai mercatini. Una macchinina telecomandata, ho risposto. Lei invece pensava a una bella decorazione di Natale. Sì sì, che stia sopra una macchinina telecomandata però! Dagli zii ho chiesto un “crem camarel” ma non l’avevano… che inizio. Poi però mi hanno preparato le uova strapazzate con il bacon… che delizia! Non è che avete anche delle verdure? Avrei ancora uno spazietto. Ma non le melanzane, che non mi piacciono. Come dite? Erano nel sugo del pranzo? E mi avevate detto che erano zucchine? Mentitori!

Poi però mi hanno portato in palestra con loro e mi sono sentito grande e li ho perdonati. Ho alzato anche il bilanciere, me lo hanno fatto con un bastone da hockey. L’allenatore mi ha detto che sono stato bravissimo. Ho fatto amicizia con un ragazzo che beveva una cosa rosa… non ricordo il suo nome, ma io lo chiamo Hellokitty. Alla sera mi sono addormentato da solo, senza paura, perché ormai sono grande io. Io non ho mai paura, a parte degli zombie e delle canzoni che riguardano gli zombie. Ma dagli zii non ne ho visto nemmeno uno di “zombo”, e non ho avuto paura. Alla mattina mi sono svegliato per primo e sono andato a sbirciare nella camera degli zii per vedere se dormivano ancora. Quando mi hanno visto mi hanno chiesto se ero sveglio da tanto. No no, ho detto, sono sveglio da quando mi sono svegliato. Che ne dite di scendere a fare colazione?

E sapete alla sera cos’è successo? Suona il campanello ed era quella noiosa di una mia mamma che era tornata a prendermi! Ma i mercatini non erano belli? Perché sei tornata così presto? E la sapete una cosa? Non me l’ha mica comprata la macchinina telecomandata. Ma le decorazioni di Natale sì, ovviamente. Uffa.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!