Alessio e la felicità

Pubblicità

Di

20151030Bernasconidi Carol Bernasconi

Io ho una testa tosta, me lo dicono in tanti. A volte me lo dico da solo. Ci sono giorni dove riesco a fare impazzire tutti, ma proprio tutti. Quelle sono le giornate no. Poi però ci sono le giornate sì, e sono quelle dove mi sveglio felice.

Quando sono felice ho voglia di dirlo a tutti e di far felice anche gli altri. Una mattina ho guardato fuori dalla finestra e ho visto che fuori faceva freddo, così ho detto al mio papà “Fuori ci sono gradi e mezzo, meglio che ti metti una sciarpa”. Io non voglio che il mio papà si ammali, altrimenti con chi gioco alla pista delle automobiline?

Anche a scuola ogni tanto fila tutto liscio e così quando torno a casa lo dico alla mia mamma. “Sai che oggi la maestra ha detto che sono tornato in catena, anzi in ruota?” …perché non capisci mamma? Come si dice quando mi comporto bene? Ah sì… in pista! Ecco. E con il mio fratellone preferito? La mamma di solito dice che siamo come cane e gatto, ma ci sono dei giorni dove andiamo d’accordo. Di solito sono quei giorni dove siamo separati. Però io gli voglio tanto bene. Quando è andato in ospedale, l’altro giorno, io e la mamma gli abbiamo mandato un video per fargli gli auguri. “Ti voglio bene, più bene che possa immaginare. Ti amo all’infinito. In bocca al lupo e non farti mangiare.” Secondo me i lupi non dovrebbero mangiare i fratelli in ospedale.

Amo tanto anche la mia nonna. Sono andato con la mia mamma a scegliere una stella di Natale per lei. Ne ho trovata una bellissima, rossa con dei brillantini d’oro che luccicavano. Io volevo prendere quella, ma la mia mamma ha detto che non andava bene. Ma come no? È bellissima, più luccicante di un “calameonte”! Non sono riuscita a convincerla, ne ha comprata un’altra…

Ma la persona che amo di più al mondo è la Lisa, la mia fidanzata. La mia mamma però è super gelosa, allora ogni tanto devo fare i complimenti anche a lei. Così, quando si comporta bene con me, le dico delle cose carine così è contenta. “Il tuo lavoro di mamma ti riesce benissimo” funziona sempre. Lei fa un bel sorriso e mi abbraccia forte, così continuo “Mamma, io ti amo cinquantamila…” e lei è sempre più felice. Però la verità gliela devo proprio dire, perciò finisco la frase “…ma la Lisa di più”.

Poi però le sorrido con la faccia da birichino e so che lei mi perdona.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!