Beltra, in tutti questi anni in che mondo hai vissuto?

Pubblicità

Di

beltraminelli 1di Bruno Samaden

Beltraminelli si è incazzato di brutto. La decisione del Consiglio nazionale di dire addio alla moratoria sull’apertura di nuovi studi medici non l’ha mandata proprio giù. “Un golpe”, così l’ha definita. Parole come pietre.

beltratweetQuattro Consiglieri nazionali ticinesi hanno cambiato idea rispetto a settembre: Ignazio Cassis, Giovanni Merlini, Lorenzo Quadri e Roberta Pantani. Sono proprio i due leghisti a essere risultati decisivi, in barba a tutte le lenzuolate domenicali contro chi pesca nelle tasche dei noss gent e a tutta la fuffa sul “Prima i nostri” dei loro amici Democentristi. Eppure il Direttore del DSS avrebbe dovuto nasare qualcosa quando era a Berna a sostenere, con un provincialismo da operetta, la candidatura di Gobbi in Consiglio federale con tanto di endorsement ufficiale: l’hashtag #beltraforzanorman. Poteva farle due chiacchiere con quelli che indossavano le salviniane felpe con scritto “Ticino”, con chi cantava la “Montanara” e, già che c’era, con Quadri e Pantani.

Se di golpe si tratta c’è di mezzo anche la Lega dei Ticinesi, uno dei due partiti dello stesso Norman Gobbi che l’offesissimo Beltraminelli avrebbe tanto voluto in Consiglio federale. All’inizio li ha infilati nell’intemerata contenuta nel comunicato stampa del DSS a seguito della votazione del Consiglio nazionale, poi ha definito come un “golpe” l’accaduto. Prima ancora di dichiararci d’accordo o meno, abbiamo una domanda: Beltra, in tutti questi anni in che mondo hai vissuto?

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!